menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

 Punto nascita a Latisana, Martines: “Verificheremo se è a norma e accreditata"

"Lo spostamento viene effettuato in piena estate con evidenti problemi in A4” puntualizza il primo cittadino della città stellata. Domani mattina dalle 8 i sindaci davanti all’Ospedale  

È datata 26 luglio 2019 la comunicazione ufficiale con la quale l’Azienda sanitaria avvisa medici, farmacie, ordini professionali e istituzioni della riorganizzazione del Dipartimento Materno Infantile che prevede la chiusura del Punto Nascita di Palmanova e la riapertura di quello di Latisana.

Martines

Il Sindaco di Palmanova Francesco Martines: “Un mail che arriva a due giorni dall’effettiva riapertura, in pieno weekend. Ma si rendono conto che hanno a che fare con medici, mamme e bambini e con la loro salute e sicurezza? Un trasferimento affrettato, come quello deciso dall’Azienda Sanitaria e dalla Regione FVG, fatto in piena estate, con alcuni operatori in ferie, un’autostrada in costruzione, dove ogni giorno si segnalano indicenti e code, verso un reparto, quello di Latisana, chiuso da tre anni. Come Sindaci verficheremo se il Punto Nascita di Latisana rispetti tutte le norme, già dal primo giorno della sua riapertura, e il possesso del necessario accreditamento”.

L'appuntamento

Lo stesso sindaco ha invitato tutti i suoi colleghi amministratori davanti all’Ospedale di Palmanova per domani - lunedì 29 luglio -, il giorno dello spostamento del punto nascita, a partire dalle 8: un modo per dimostrare vicinanza alle mamme e agli operatori sanitari coinvolti in questo repentino cambiamento.

Numeri

E aggiunge: “Perché forzare in questo modo? Per paura della pressione mediatica e della montante protesta? Per cercare di fare più parti possibili quest’anno a Latisana e dire che in prospettiva questa supererà i 500 parti conteggiando anche le donne già seguite a Palmanova? Per dimostrare che l’Assessore Riccardi è uomo che decide e attua subito? I rischi di una tale fretta sono tantissimi e se dovesse succedere l’imprevedibile (che assolutamente non ci auguriamo), chi si farà carico delle responsabilità? La politica regionale o si lasceranno soli i singoli operatori?”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Chi può prenotare il vaccino? L'elenco completo delle categorie

Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento