Martedì, 27 Luglio 2021
Salute

Pandemia: da intesa Stato-Regioni 40 milioni al Fvg

Dal Pd regionale arriva la richiesta che i soldi vengano usati in sanità territoriale e liste d’attesa

 "In sede di Conferenza Stato-Regioni è stato raggiunto un importante accordo di salvaguardia dei bilanci regionali, riconoscendo, per una quota allo stato parziale, lo sforzo profuso dai sistemi sanitari territoriali nel reagire prontamente alla pandemia con tutti i mezzi a disposizione. In questo riparto al Friuli Venezia Giulia spettano quasi 40 milioni di euro". Ne ha dato notizia il governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga in qualità di presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome a margine della riunione odierna.

"L'intesa raggiunta è un primo passo - spiega Fedriga - riguardante una parte delle spese che le Regioni hanno sostenuto nel 2020 per l'acquisto di dispositivi di protezione individuale e altre forniture necessarie a combattere l'emergenza Covid-19, e ammonta a un totale di un miliardo di euro. Al Friuli Venezia Giulia sono stati riconosciuti 39.670.615 euro".

Shaurli (Pd), soldi Stato vadano in sanità territoriale e liste d’attesa

Lo Stato ha dimostrato una volta in più di esserci e di sapersi dare le giuste priorità. Ora la Regione faccia lo stesso ed invece di disperdere denari in mille rivoli o in leggi e leggine fatte per accontentare qualcuno e cercare consenso, destini  subito quelle risorse per pagare gli straordinari degli operatori della sanità pubblica, per rafforzare la sanità territoriale e per abbattere le drammatiche liste di attesa”. Lo afferma il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, a proposito dell'intesa in Conferenza Stato-Regioni sulla ripartizione di 1 miliardo previsto dal decreto Sostegni, destinato al rimborso delle spese sostenute dalle Regioni nel 2020 per  l'emergenza Covid.
Per il segretario dem “è bene che il Governo abbia deciso di destinare risorse importanti a ristoro delle spese sostenute dalle Regioni nella fase dell'emergenza Covid: dimostra una volta di più che in un momento come questo servono fatti concreti e corretti rapporti istituzionali, non manifestazioni di piazza o polemiche. È anche positivo che, in una fase emergenziale per l’intero Paese, queste risorse siano state riconosciute anche a Regioni come la nostra che – evidenzia Shaurli - hanno competenza primaria sulla sanità e altrimenti dovrebbero pagarsela da soli”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pandemia: da intesa Stato-Regioni 40 milioni al Fvg

UdineToday è in caricamento