menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'udinese Callea fa volare in alto il reparto di chirurgia protesica di Monastier

Il presidio ospedaliero di Monestier di Treviso primo in Veneto e sesto in Italia nella classifica del Programma nazionale esiti del Ministero della Salute

Il presidio Ospedaliero di Monastier di Treviso è la struttura regionale che ha effettuato il maggior numero di interventi di protesi all'anca in Veneto e sesta in Italia. Un primato raggiunto anche grazie alla professionalità di un medico friulano, Carlo Callea, coordinatore dell'equipe di chirurgia protesica. Callea, con alle spalle 40 anni di esperienza, ha lavorato per molti anni all'Ospedale Gervasutta del capoluogo friulano.

Il dato emerge dal Programma nazionale esiti del Ministero della Salute diffuso proprio in questi giorni. Nel corso del 2019, l’equipe coordinata dal dottor Callea ha effettuato 793 interventi di protesi d’anca e 786 interventi di protesi di ginocchio, collocando la struttura di Monastier al 1° posto per protesica anca/ginocchio nella regione Veneto e al 6° posto della classifica nazionale Pne del Ministero della Salute.

Le tecniche utilizzate sono in continua evoluzione anche in relazione ai materiali sempre più affidabili meccanicamente e biocompatibili. Questo consente di rivolgersi ad una popolazione più giovane che necessita di una ripresa funzionale precoce. Tecniche chirurgiche a ridotta invasività tessutale ed ancor più ossea  consentono minor stress operatorio al malato e quindi una minore rischiosità anche in virtù di una più rapida ripresa funzionale.

Da parecchi anni ormai nella nostra struttura si sta consolidando il concetto di scuola diretta da un grande chirurgo ortopedico, il dottor Carlo Callea, impegnato da oltre 40 anni, nel migliorare la qualità del servizio offerto e di conseguenza la qualità di vita del paziente – conferma Gabriele Geretto, amministratore delegato del Presidio ospedaliero –. Ringrazio quindi le nostre equipe, formate non solo da medici ma anche da infermieri e operatori sanitari, per la professionalità e dedizione. Elementi essenziali per raggiungere risultati talmente importanti da farci collocare tra le migliori strutture in Italia in ambito chirurgico-ortopedico”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Incidente in Pontebbana, la vittima è una donna di Tavagnacco

  • Sport

    Udinese-Bologna 1:1 | La vittoria sfuma di rigore

  • Attualità

    Coronavirus, i ricoveri calano ancora, 8 i decessi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento