rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
lotta al virus

Dal 5 dicembre disponibile in Friuli Venezia Giulia il vaccino bivalente adattato

Aperte le prenotazioni in tutti i centri vaccinali della regione

A partire da lunedì 5 dicembre, nei centri vaccinali di tutto il Friuli Venezia Giulia, sarà disponibile il vaccino bivalente (adattato contro le varianti Omicron circolanti) Spikevax bivalent Original/Omicron BA.4-5 - alias Moderna -, che potrà essere somministrato per i richiami del ciclo primario anti Sars Cov-2/antiCovid-19 ai cittadini di età pari o superiore a 12 anni (terza e quarta dose) e per i richiami successivi alle categorie di fragilità già individuate dal Ministero della Salute.

Per chi

Per la prima dose di richiamo, la vaccinazione è raccomandata a tutte le persone di età uguale o superiore a 12 anni ancora in attesa di ricevere la prima dose di richiamo indipendentemente dal vaccino utilizzato per il completamento del ciclo primario (una volta trascorsi almeno 120 giorni dallo stesso ciclo o dall'ultima infezione da Sars-Cov-2 - data del test diagnostico positivo -). La seconda dose di richiamo è raccomandata alle persone di 60 anni e più e a operatori sanitari, operatori e ospiti delle strutture residenziali per anziani, donne in gravidanza, persone (a partire dai 12 anni) con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti. Su richiesta è comunque possibile effettuare un'ulteriore dose di richiamo con vaccino a mRNA bivalente a partire dai 12 anni di età (una volta trascorsi almeno 120 giorni dal richiamo o dall'ultima infezione da Sars-Cov-2 - data del test diagnostico positivo -). La terza dose di richiamo è raccomandata alle persone dagli 80 anni e oltre, agli ospiti delle strutture residenziali per anziani, alle persone dai 60 anni e più con fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti. Su richiesta, anche tutte le altre persone ultrasessantenni che hanno già ricevuto un secondo richiamo potranno comunque vaccinarsi con una ulteriore dose (una volta trascorsi almeno 120 giorni dal richiamo o dall'ultima infezione da Sars-Cov-2 - data del test diagnostico positivo -). Per le persone affette da immunodepressione primitiva o secondaria di età inferiore a 60 anni, che hanno già ricevuto la dose addizionale e il primo booster, permane la necessità di presentare al centro vaccinale documentazione sanitaria attestante la condizione di immuno-depressione per eseguire la quinta dose, sempre a distanza di almeno 120 giorni dal primo richiamo o dalla infezione. I richiami vaccinali con Spikevax bivalent Original/Omicron BA.4-5 sono prenotabili tramite i consueti canali: call center, Cup, webapp e farmacie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal 5 dicembre disponibile in Friuli Venezia Giulia il vaccino bivalente adattato

UdineToday è in caricamento