Vincenzo Martines è il nuovo segretario cittadino del Pd

Per Salvatore Spitaleri, segretario regionale, «una nuova scommessa e nuova impresa»

Vincenzo Martines

Vincenzo Martines è il nuovo segretario cittadino del Partito democratico. Succede a Enrico Leoncini. «Siamo qui, per una nuova scommessa ed una nuova impresa» ha detto il segretario regionale Salvatore Spitaleri, intervenendo ieri a Udine alla convenzione comunale, che ha visto proclamare Martines.

No a porte chiuse

Ripercorrendo le tappe di un partito che nel 2018 «avrebbe potuto perdersi», Spitaleri ha indicato la «cifra di questi mesi» nell'immagine dell'essere «fianco a fianco» e ha ribadito la necessità che «la progettualità non sia affidata quasi magicamente ad un leader, ma che sia frutto di un lavoro collettivo». Il partito, ha precisato, deve avere «voglia di contaminarsi» e non bisogna «chiudere la porta a chi si avvicina».

L'impegno

Parallelamente, Spitaleri ha esortato il partito ad «aprirsi alle forze sociali, politiche e culturali del territorio che condividono principi democratici e valori costituzionali, senza egemonie culturali o false primogeniture». «Celebrare una fase congressuale è importante - ha aggiunto Spitaleri - anche perché è una formidabile occasione per dirci che vale ancora la pena impegnarsi, che partecipando alla vita di partito penso ai miei figli, ai miei nipoti, ai miei amici, ai miei vicini e che - ha concluso - alle paure si può dare una risposta diversa dal barricarsi in casa aspettando una ronda».


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quali patenti servono per guidare le macchine agricole?

  • Tira un pugno in faccia ad una donna incinta e fugge, sconcertante episodio a Friuli Doc

  • I migliori ristoranti dove mangiare pesce a Udine secondo TripAdvisor

  • Violento schianto in A34, muore bimba di quattro mesi

  • A Lignano si elegge Mister Italia, in gara anche quattro friulani

  • Alla guida con un tasso d'alcol di 5 volte superiore al limite dopo un'allegra domenica a Friuli Doc, fermato

Torna su
UdineToday è in caricamento