menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uti, Bedessi chiarisce la sua posizione: «Mai criticate, si è creato un malinteso»

Il Comandante incontra il sindaco Honsell in merito alla lettera firmata con gli agenti in cui si chiedeva di “conservare invariata, diretta ed esclusiva la propria dipendenza contrattuale dal Comune di Udine”

«Si è creato un grande malinteso sul documento che ho firmato a fianco dei miei agenti. Un documento che in alcun modo criticava l'istituzione delle Uti, ma che, anzi, voleva solo porre all'attenzione degli amministratori locali e regionali il tema del personale che attualmente è in forza al Comune e che poi verrà trasferito in capo alle Uti. Lungi da me, dunque, l'idea di criticare questa nuova istituzione di cui io, anzi, in tempi non sospetti, nel 2005, addirittura caldeggiavo l'adozione in quanto consentono un concreto e rapido miglioramento dei servizi e sul lungo tragitto notevoli risparmi di scala».

Così il comandate della Polizia Locale, Sergio Bedessi, al termine dell'incontro avuto oggi pomeriggio, 25 maggio, a palazzo D'Aronco con il sindaco Furio Honsell e il segretario generale del Comune del capoluogo friulano, Carmine Cipriano. Un incontro voluto proprio per chiarire la propria posizione all'indomani della lettera, pubblicata poi dalla stampa, firmata da una settantina di agenti del comando di via Girardini, tra cui lo stesso Bedessi, in cui si chiedeva di “conservare invariata, diretta ed esclusiva la propria dipendenza contrattuale dal Comune di Udine” prevedendo piuttosto per l'espletamento delle funzioni nelle nuove Uti “lo strumento del distacco giuridico, previsto dall'ordinamento contrattuale del Comparto Unico Friuli Venezia Giulia”.

Soluzione che, tuttavia, non è attuabile, perché «la legge 26 del 2014 – spiega Cipriano – parla di trasferimento. Unitamente alle funzioni, infatti, viene trasferito anche il personale, per cui il Comune, dal primo luglio non essendo più titolare di queste funzioni non potrà disporre del personale, in questo caso, della polizia locale».


Soddisfatto dell'incontro anche il primo cittadino che ricorda come, così come previsto dalla legge regionale, il persone della Polizia Locale sarà trasferito alle Unioni Territoriali Intercomunali dal 1° luglio. Un'occasione, per Honsell, di aumentare i benefici ai cittadini efficientando i servizi su vasta scala come il pronto intervento, la polizia di prossimità e gli aspetti organizzativi. Honsell, dunque, ricorda infine come proprio l'istituzione di un corpo di Polizia Locale intercomunale sia uno degli esempi più chiari di miglioramento dei servizi diretti per i cittadini e a vantaggio dei Comuni più piccoli ottenibili proprio grazie all'Uti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento