rotate-mobile
Green

Comune di Udine, mezzo milione di euro per affrontare i cambiamenti climatici

Sono quattro i progetti che il Comune di Udine potrà realizzare grazie ai fondi messi a disposizione dal ministero della Transizione ecologica

Nell’ambito del programma sperimentale di interventi per l’adattamento ai cambiamenti climatici in ambito urbano, l’Amministrazione comunale è riuscita ad ottenere i fondi richiesti per la realizzazione di quattro progetti per prevenire le eventuali conseguenze di fenomeni atmosferici particolarmente estremi e violenti.

La richiesta di finanziamento

Il ministero della Transizione ecologica ha stanziato un totale di 500 mila euro.

Riqualificazione fluviale canale Ledra-Tagliamento

Con un importo di 250 mila euro verrà realizzato il progetto per la riqualificazione fluviale del canale Ledra-Tagliamento nella zona tra la sede Amga e via Cadore. Il progetto prevede nuovi sistemi di raccolta delle precipitazioni atmosferiche che verranno depurate e accumulate per essere riutilizzate. Non come acqua potabile ma per razionalizzare le risorse idriche, anche con un’ottica di innovatività e di città smart. La riqualificazione fluviale prevede una struttura di circa 16 metri di larghezza per circa 180 metri di lunghezza a fianco del canale Ledra-Tagliamento sulla sponda destra, su un’area verde in stato di abbandono di proprietà del Comune di Udine. Verranno preservati e migliorati gli habitat esistenti e verranno piantate specie vegetali che richiedano una bassa manutenzione. Sarà previsto anche un accesso per il pubblico partendo dalla vicina pista ciclabile. Alberi e percorso pedonale renderanno la zona piacevole da frequentare per tutti, con un transito anche per le persone con disabilità.

Via delle Scuole

In via delle Scuole invece verrà ripristinata la permeabilità del suolo e poi verrà realizzata una pista ciclabile con un impegno economico di 150 mila euro. Le lavorazioni prevedono la rimozione delle pavimentazioni esistenti e dello strato sottostante per poi realizzare un pacchetto drenante completo. Verranno anche messe piante e i materiali utilizzati saranno ecocompatibili e sostenibili totalmente esenti da idrocarburi, resine e sostanze acriliche. A completamento del percorso pedonale sarà realizzato un attraversamento pedonale rialzato, con funzione di rallentatore, collocato di fronte all'ingresso della scuola elementare e a quello delle opere parrocchiali, opportunamente evidenziato dalla segnaletica orizzontale e verticale.

Banche dati

Sono previsti 20 mila euro per l'implementazione di banche dati climatiche su impatti e vulnerabilità, sistemi ICT predittivi e ricerca di nuove fonti di approvvigionamento idrico. Si chiamerà Abaco delle buone pratiche - miglioramento della resilienza e all'adattamento cambiamento climatico che integrerà le norme del Piano Regolatore Comunale prevedendo la realizzazione di soluzioni che tengano conto degli obiettivi di conservazione e tutela del suolo, di mitigazione delle temperature estreme e di invarianza e attenuazione idraulica. Partendo dall'analisi delle “buone pratiche di resilienza” in grado di restituire lo “specchio della situazione sia europea che italiana", dice l'assessore  pianificazione territoriale, Giulia Manzan, il progetto prevede il necessario "adattamento dei principali strumenti pianificatori e regolamenti che regolano le trasformazioni sul territorio. L'Abaco sarà anche negli interventi attuati con titolo abilitativo edilizio diretto e negli interventi nelle aree a servizi; negli spazi pubblici e, per gli interventi privati, nel caso di ristrutturazioni urbanistiche di specifici ambiti individuati da programmi di deimpermeabilizzazione".

 Formazione

E infine verranno impiegati 80 mila euro per misure di sensibilizzazione, formazione e partecipazione all’adattamento ai cambiamenti del clima con un progetto dal nome Percezione - Informazione – Partecipazione per l’adattamento ai cambiamenti climatici. Si tratta di misure di sensibilizzazione, formazione, partecipazione sull’adattamento a livello locale e sulla riduzione della vulnerabilità specifica per gli operatori locali e per la rete dei portatori di interesse.

Le dichiarazioni

L'assessore ManzanIl Comune di Udine dimostra ancora una volta la sua attenzione verso la tutela dell’ambiente. E la conferma di questo finanziamento attesta come i nostri progetti siano puntuali, approfonditi e seguano le direttive ministeriali. Non solo per quanto riguarda gli interventi strutturali come le opere per il canale Ledra-tagliamento e in via delle Scuole ma anche per quanto riguarda l’attenzione rivolta verso i cittadini e gli operatori per renderli più consapevoli e partecipi”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Udine, mezzo milione di euro per affrontare i cambiamenti climatici

UdineToday è in caricamento