Tricesimo: la consulta comunale per il commercio e per il turismo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

L'amministrazione Comunale ha recentemente istituito la Consulta Comunale per il Commercio e per il Turismo, approvandone il relativo regolamento nella seduta del Consiglio Comunale del 26 marzo 2015. Tale nuovo organismo, come da precisazione pubblica della Consigliera di maggioranza Barbara Jannis, si prefigge di collaborare "con l'Amministrazione Comunale con funzioni propositive, consultive e di studio nell'elaborazione di politiche di promozione e di sviluppo delle attività economiche connesse con il settore del commercio e del turismo". Ottima iniziativa! Abbiamo provato a cercare il testo del regolamento, ma sul sito del Comune di Tricesimo pare che, ancora, non ci sia. In compenso c'è l'avviso per la partecipazione all'organismo stesso dal quale apprendiamo che la Consulta è composta da 12 membri (oltre al Sindaco o un consigliere comunale delegato), così ripartiti: 4 per il commercio, 4 per i pubblici esercizi (bar, ecc.), 2 per l'alberghiero e 2 per l'artigianato e i servizi.

In sostanza si invita a voler presentare la candidatura per coprire i 12 posti vacanti tra le categorie sopra indicate. Notiamo che all'interno della Consulta manca un rappresentante del settore primario (agricoltura), nonostante sul territorio vi siano un paio di interessanti realtà e altri produttori agricoli che commercializzano i loro prodotti ai sensi del D. Lgs. n. 228/2001.

Riteniamo che le varie piccole e medie realtà presenti sul territorio tricesimano (agricoltura, artigianato, commercio, alberghiero, servizi ecc.) vadano tutte integrate all'interno delle politiche economiche comunali e che, quindi, siano in grado portare la loro opinione all'interno della Consulta. Riteniamo, inoltre, che la composizione dei rappresentanti indicata nel regolamento (oltre alla lacuna per l'agricoltura), sia sproporzionata verso il commercio e i pubblici esercizi, rispetto ad altri settori, nell'interesse collettivo e complessivo delle politiche economicche a livello locale,

Ci auguriamo che chi si candiderà in qualità di componente della Consulta, non lo faccia per la sola ostentazione di carica, ma sia in grado di dedicare parte del suo tempo per contribuire concretamente, e soprattutto fattivamente, alle politiche economiche sul territorio del Comune di Tricesimo.

Terra Domani Tricesimo

Dario Calligaro

Torna su
UdineToday è in caricamento