menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La rastrelliera di piazza Patriarcato

La rastrelliera di piazza Patriarcato

Tanzi: "si tratta solamente di uno spreco di denaro pubblico"

Il vice coordinatore vicario del Pdl cittadino si schiera contro le nuove rastrelliere per le biciclette di piazza Patriarcato, inutili e lesive del percorso pensato in origine per i pedoni

«Qual è la funzione delle rastrelliere per le bici posizionate in piazza Patriarcato proprio in quel punto»? A chiederselo è il vicecoordinatore vicario del Pdl udinese Vincenzo Tanzi, critico nei confronti di un'iniziativa che considera fuori luogo.

«Collocate lunedì scorso nel ben mezzo di un percorso pedonale, non saranno di certo costate migliaia di euro, ma alla fine senza un utile riscontro, poco o tanto che sia, rimane lo stesso spreco di denaro pubblico».

«Il genio che le ha ideate e volute in quel posto - continua Tanzi - non ha tenuto conto di due fattori. Posteggiare le bici lì, significa invadere per oltre la metà il percorso pedonale, togliendo spazio ai pedoni. Il secondo è annullare lo spirito e l’utilizzo per cui è nato quel percorso, e cioè non più a uso esclusivo dei pedoni, ma trasformarlo volutamente in promiscuo».

Concludendo Tanzi definisce «sorprendente il fatto che l’amministrazione comunale dice sempre di avere un occhio di riguardo per i ciclisti e per la mobilità sostenibile, evidentemente solo a parole. In questo caso con un colpo solo mette in crisi pedoni e ciclisti e laddove invece le rastrelliere servirebbero neanche l’ombra. Lontane e senza riparo della pioggia, si»!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento