menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viale XXIII Marzo: "Incrocio killer, problema mai risolto"

La pericolosità dell'intersezione fra piazzale D'Annunzio e viale XXIII Marzo al centro delle critiche del consigliere di minoranza, Vincenzo Tanzi (Forza Italia)

Vincenzo Tanzi, consigliere comunale di Forza Italia, è intervenuto in merito all'incidente verificatosi questa mattina in viale XXXIII Marzo, a causa di un incrocio che lui stesso definisce come "incrocio Killer".  "Sono numerosi gli incidenti registrati negli anni in quel punto tristemente conosciuto per la sua pericolosità. Sull’argomento siamo intervenuti numerose volte, con mozioni e interpellanze per chiedere la messa in sicurezza in modo definitivo al fine di scongiurare ulteriori incidenti. Ma nulla. Solo lettera morta. L’amministrazione comunale continua ad essere sorda e a non prendere di petto la problematica, come se mai nulla fosse successo in quell’intersezione divenuta ormai un incubo per automobilisti e pedoni. Per citare i fatti -continua -, dal 2004 sono state inviate diverse segnalazioni all’Amministrazione comunale e alla Polizia locale, anche da parte dei residenti, in merito alla pericolosità della confluenza stradale. Anche un esposto in procura nell’aprile del 2015, ma tutto è ancora fermo. Si sono registrati anche incidenti con esito mortale, altri con conseguenze gravi".

Sono state diverse, ci fa sapere Tanzi, le rassicurazioni da parte dell’assessorato alla mobilità, ma a tutt’oggi ancora nessuna modifica è stata fatta. "L’incrocio pericoloso è ancora lì e continua a mietere incidenti. Avevamo chiedesto uno studio tecnico per ripensare la riconfigurazione dell’intersezione, con una rotonda o l’eliminazione del doppio senso di marcia, ed era stata chiesta l’installazione di dissuasori di velocità e dei cuscini berlinesi in prossimità degli attraversamenti. Ma nulla è stato fatto e il problema è lì ed esiste da più di un decennio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento