Il Friuli Venezia Giulia ricorrerà contro i tagli del governo Monti

La riduzione dei fondi è stimata in 155 milioni di euro. Tondo annuncia che si rivolgerà alla Corte Costituzionale

La Regione Friuli Venezia Giulia ricorrera' alla Corte Costituzionale contro la manovra del Governo Monti che prevede una riduzione stimata di 155 milioni di euro per la Regione. Lo ha annunciato il governatore del Friuli Venezia Giulia Renzo Tondo al termine di vertice di maggioranza, oggi, a Udine.

''Per la prima volta nella storia della Regione ci bloccano le entrate - ha detto Tondo - proprio noi che abbiamo dimostrato virtuosita' sulle uscite. Una cosa che va contro il nostro statuto di autonomia - ha aggiunto. In ogni caso se questo verra' confermato - ha proseguito - dovremmo ricorrere alla Corte Costituzione sia per questioni di forma, sia per questioni di sostanza."

"Il problema di forma - ha concluso Tondo - penso di poterlo risolvere ricorrendo appunto alla Corte Costituzionale, quello di sostanza, cioe' la compartecipazione di questa Regione alla grande crisi in corso e' un tema che tocchera' di nuovo anche noi. Ma facciamo un passo alla volta''.

(ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura a induzione: come funziona e quali sono i vantaggi?

  • La "speranza per Maria" si è spenta in maniera tragica

  • Incidente all'alba, muore una mamma mentre accompagna la figlia a scuola

  • Taylor Mega ubriaca in diretta tv: "sono friulana, l'alcol dovrei reggerlo"

  • Incidente mortale, grave una 25enne barista a Lignano

  • "4 Ristoranti", le prime indiscrezioni su quello che è piaciuto di più ad Alessandro Borghese

Torna su
UdineToday è in caricamento