Nuova Autonomia Udinese: il blitz notturno nelle scuole cittadine

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Negli ultimi tempi stiamo assistendo ad un crescendo di inaccettabili iniziative di matrice neo-fascista, xenofoba ed ultra-cattolica, sia a livello nazionale che locale, e a sempre più frequenti e pressanti tentativi da parte delle forze dell'estrema destra di ricavarsi una voce in capitolo sul tema dell'istruzione e di proporsi in "salsa rivoluzionaria" alla popolazione studentesca. È per questo che abbiamo ritenuto necessario rivolgerci direttamente ad insegnanti e studenti, invitandoli a riflettere seriamente sulla situazione odierna, a mantenere un senso critico basato su una sana ed onesta memoria storica, e soprattutto a sviluppare degli strumenti efficaci a contrastare il fenomeno dell'intolleranza dilagante. Gli studenti di oggi sono la società di domani, quindi rappresentano un bacino umano di fondamentale importanza, che va assolutamente tutelato, difeso ed educato con attenzione. Prevenire è meglio che curare. Nessuno spazio a fascismo, razzismo ed omofobia nelle scuole.

Torna su
UdineToday è in caricamento