rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
commissione territorio e ambiente / Paderno / Via Molin Nuovo

Manca il numero legale: fermo l'iter di approvazione del progetto dell'area ex Bertoli

Secondo Govetto, presidente della commissione Territorio e ambiente, è mancato uno "spirito collaborativo" dell'opposizione. Ma a lasciare l'aula sono stati due consiglieri di maggioranza

Si arresta l’iter burocratico della variante relativa alle nuove destinazioni d’uso per l’area ex Bertoli in programma  per il prossimo consiglio comunale di lunedì. Ieri pomeriggio, mercoledì 22,  era previsto un passaggio alla commissione Territorio e ambiente. I lavori sono stati interrotti perché è venuto a mancare il numero legale. Secondo  l’assessora alla Pianificazione territoriale, Giulia Manzan, che stava per illustrare la delibera, si è trattato di un semplice intoppo burocratico. Nulla a che vedere con i contenuti della delibera stessa che riguarda il recupero dell’area ex Bertoli. A far mancare il numero sufficiente alla maggioranza, sono state le assenze di Lorenza Ioan e di Andrea Cunta, consiglieri di centrodestra.

Promosso il progetto per l'area ex Bertoli, ora deve andare in consiglio comunale

Il presidente della commissione, Giovanni Govetto, non è dello stesso avviso e accusa invece l’opposizione di poca collaborazione.

La posizione di Govetto

Nel corso della seduta commissione Territorio e ambiente di ieri, poco prima che l’assessora Giulia Manzan iniziasse a presentare la delibera sulla variante nuove destinazioni d’uso per l’area ex Bertoli, una consigliera di maggioranza si è sentita poco bene e ha lasciato i lavori. Nei banchi della maggioranza c’erano anche altri assenti giustificati che avevano avvisato preliminarmente che non avrebbero potuto presenziare ai lavori. A quel punto i membri dell’opposizione hanno lasciato in massa l’aula facendo mancare il numero legale per poter proseguire. Secondo il presidente, Giovanni Govetto, l’opposizione ha approfittato di una situazione contingente per non far andare avanti i lavori. “L'assenza del numero legale è derivata da motivi di salute che hanno imposto l'uscita di un consigliere di maggioranza. C'erano altri assenti giustificati della compagine ma erano assenze previste e documentate. L'opposizione non appena si è accorta della situazione ha ritenuto di uscire in massa dalla commissione. Questa cosa ha fatto in modo che venisse meno il numero legale. Quindi ho dovuto interrompere la seduta perché tutti i punti che sarebbero stati trattati da quel momento in poi non sarebbero stati validi”. Govetto aggiunge: “Poco male. La commissione è stata riconvocata per oggi. Diciamo che dispiace riscontrare come l'opposizione in qualche modo abbia voluto approfittare di questa piccola impasse della maggioranza per far saltare la seduta”. E sottolinea: “Si poteva tranquillamente continuare a lavorare e votare senza perdere una giornata di tempo”. Infine, conclude: ”Rispettiamo la decisione dell'opposizione di far saltare la validità della prosecuzione della commissione. Ma evidenziamo come forse si poteva valutare diversamente e agire con uno spirito maggiormente collaborativo”.

Lorenza Ioan

"Il sostegno all'iter per realizzare l'attuale progetto di riqualificazione della zona ex Bertoli è indiscusso e convinto. Il primo passaggio che si è ritenuto di fare è ascoltare le istanze dei residenti in zona e valutare attentamente le attuali necessità pratiche e commerciali inevitabilmente diverse rispetto al l'epoca del primo progetto", così comincia la nota diramata dalla consigliera leghista Ioan dopo aver lasciato la discussione. "Partendo da questo obiettivo si è ritenuto di procedere, come primo passo, alla bonifica dell'area. Il progetto poi prevede una notevole riduzione delle zone H ( se prima si destinavano 10.000 mq, ora solo 2.400 mq, in aggiunta ai 1500 prescritti per Legge.) Ma non solo, una significativa scelta politica rigusrda il verde: una vasta area di 60.000 mq non di arbusti spontanei ma di verde organizzato, gestito e fruibile ai cittadini". La stessa ha dichiarato, però, che a causa degli stessi problemi che l'hanno costretta ad abbandonare l'aula ieri, "molto probabilmente, per lo stesso motivo non sarò presente nemmeno alle prossime sedute". La discussione è quindi destinata a non concludersi a breve. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manca il numero legale: fermo l'iter di approvazione del progetto dell'area ex Bertoli

UdineToday è in caricamento