Serracchiani: “Noi pensiamo alle persone, Fedriga al consenso”

La risposta della deputata dem nella conferenza congiunta assieme a Cristiano Shaurli e Alessandro Venanzi

Poco dopo la fine della conferenza stampa di Fontanini, Fedriga e Lizzi all'esterno della ex Cavarzerani, come annunciato, in via Sabbadini hanno parlato Shaurli, Serracchiani e Venanzi, prendendo le distanze dal modo di gestire la situazione migranti di Comune e Regione.

Shaurli

“Atteggiamenti indegni all’interno della sala del Consiglio regionale – ha detto il segretario regionale del Pd –. Ci si aspettava da parte del presidente della Regione che si ricordasse di essere uomo di istituzioni, presidente di tutti. La risposta è stata andare con la bandiera della Lega a fare propaganda fuori da un luogo dove le persone soffrono. Da questo punto di vista siamo preoccupati. Invece di fare il presidente di Regione fa il segretario della Lega. Ci sono risorse importanti per il Comune di Udine e per la Regione messe a disposizione dal Governo, a diretto beneficio di imprese, cittadini. Non vediamo risposte concrete, solo discorsi su migranti per lucrarci elettoralmente”.

Serracchiani

“Qualcuno fa propaganda, probabilmente su richiesta del capo visto il calo dei consensi. C’è chi invece si preoccupa del paese in una situazione così grave come quella della pandemia. Il decreto agosto ha allungato gli ammortizzatori sociali di 18 settimane – ha specificato la deputata –, prorogato il divieto di licenziamento e incentivato il lavoro con una fortissima riduzione delle tasse sul lavoro. Prevista anche la fiscalità di vantaggio per il Sud. C’è un tema che riguarda il Nord e Fedriga non ha una idea, preoccupandosi solamente dei migranti. Fa solo propaganda”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg con il fiato sospeso per il mini-lockdown, la lista dei comuni a rischio

  • Covid: 1197 contagi in un giorno e 13 nuovi decessi, è spettro zona rossa

  • Covid e bombole d'ossigeno, l’azienda friulana: «Non riceviamo ordini da mesi»

  • Nuova ordinanza della Regione, ecco cosa non si può più fare

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • Acquisti fuori dal Comune di residenza: le precisazioni sugli spostamenti

Torna su
UdineToday è in caricamento