rotate-mobile
Politica

Bufera su Serracchiani: «Ho detto una cosa di buon senso»

La presidente respinge al mittente le critiche piovute dopo le sue affermazioni sulla violenza sessuale di Trieste: «Credo di aver detto una cosa evidente alla stragrande maggioranza dei nostri concittadini. Non rendersene conto significa fare il gioco di quelli che razzisti lo sono veramente»

«La violenza sessuale è un atto odioso e schifoso sempre, ma risulta socialmente e moralmente ancor più inaccettabile quando è compiuto da chi chiede e ottiene accoglienza nel nostro Paese». 

Queste le parole con cui Debora Serracchiani ha commentato la vicenda di una 17enne triestina, presa a morsi e poi picchiata e rapinata con l’inganno nella stazione dei treni giuliana da un iracheno richiedente asilo

Apriti cielo. La presidente del Friuli Venezia Giulia è finita al centro di diverse accuse, tra le quali quelle di Roberto Saviano, che la invita alla candidatura nella Lega Nord, per mano sua o di Matteo Salvini. A quel punto non è mancata la risposta di Serracchiani, arrivata oggi tramite il suo profilo Facebook.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufera su Serracchiani: «Ho detto una cosa di buon senso»

UdineToday è in caricamento