Riforma sanitaria, frizioni tra la Regione e la Corte dei Conti

La Sezione regionale di controllo per il Friuli Venezia Giulia della Corte dei Conti, nel Rapporto sul coordinamento della finanza pubblica per l'anno 2017 presentato stamani in Consiglio regionale, ha evidenziato delle criticità in riferimento alla riforma sanitaria

Giunta regionale conto Corte dei Conti. È questo il quadro che emerge dalla relazione  presentata oggi in Consiglio, firmata dal presidente della Sezione di controllo Antonio Caruso. Il documento ha certificato la bontà del nuovo patto finanziario con lo Stato e il riassetto delle società partecipate, ma il giudizio non è stato altrettanto benevolo in relazione alla riorganizzazione del sistema sanitario. 

Le osservazioni

«Emergono, a ogni livello, la penetrante incidenza delle riforme in atto sugli assetti istituzionali e organizzativi degli Enti regionali e le correlate problematiche di sistema, oggettivamente complesse, che debbono essere avviate a soluzione. Particolare attenzione - prosegue il rapporto - va riservata al livello degli Enti locali che finora, tranne isolate eccezioni, non ha presentato casi di grave deficitarietà finanziaria».

Serracchiani

«Assieme a parecchi passaggi assolutamente condivisibili - fa sapere la Presidente Serracchiani -, ce ne sono alcuni molto discutibili sul sistema sanitario regionale, che richiedono l'apertura di un contradditorio. Ho già chiesto formalmente di incontrare il Presidente della Sezione assieme all'assessore alla Salute per un confronto su alcune valutazioni generiche che poggiano su dati assolutamente incompleti. La magistratura contabile esprime al meglio le sue competenze quando si muove sul terreno che le è proprio, ossia quando esamina conti e bilanci. Ci sono ambiti, come la salute, che richiedono specializzazioni diverse o ulteriori, soprattutto - ha concluso Serracchiani - se si deve condensare lo stato della sanità regionale in 2 pagine sulle 20 della relazione».

Riccardi

«Sulla questione sanità il Rapporto della Corte dei Conti evidenza la disfatta totale della riforma Telesca - dice il capogruppo di Forza Italia Riccardo Riccardi -. Una mancanza di visione e di connessione con la realtà. È stato creato un mostro, un disastro che stanno pagando i cittadini sulla loro pelle». Il Rapporto della Corte dei Conti, infatti, «rileva che il quadro complessivo del Sistema Sanitario regionale presenta aspetti di non univocità nelle sue linee di tendenza». E più avanti che si è «indebolita fortemente la catena operativo-logica del ciclo di programmazione-gestione-controllo, impoverendo grandemente la responsabilizzazione delle Direzioni generali delle Aziende sanitarie regionali». Per poi chiosare che «corre l’obbligo annotare un peggioramento verificatosi in importanti ambiti di attività già in passato contraddistinti da rilevanti criticità».

Potrebbe interessarti

  • Post-sbornia: i rimedi per stare meglio dopo una bevuta

  • I sintomi, i rimedi e le cure per il morso del ragno violino

  • Quanto bisogna aspettare prima di fare il bagno?

  • E' vero che le zanzare preferiscono pungere certe persone rispetto ad altre?

I più letti della settimana

  • È friulano il migliore giovane neurologo d'Europa

  • Ecco chi sono i rapinatori: quattro uomini con base a Passons

  • Da lunedì chiusa un'uscita autostradale per cinque mesi

  • Schianto mortale in Slovenia, perde la vita un 48enne friulano

  • Bambina di due anni trova una bomba scavando una buca in spiaggia

  • Morto un turista in spiaggia a Lignano Sabbiadoro

Torna su
UdineToday è in caricamento