menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Ristori in ritardo o mai arrivati per i danni della cimice asiatica"

Sulla questione è intervenuta la consigliera regionale di Forza Italia Mara Piccin

"I ristori alle aziende agricole che hanno patito i danni causati nel 2019 dalla cimice marmorata asiatica, in alcuni casi, a oggi non sono ancora giunti in porto". A sottoporre la questione alla Giunta regionale e all'assessore competente è la consigliera regionale di Forza Italia Mara Piccin, che in una nota  fa sapere di aver presentato un'interrogazione "per conoscere quali siano le tempistiche entro cui verranno erogati gli aiuti alle aziende agricole friulane per fronteggiare i danni causati alle colture, nel 2019, dalla cimice marmorata asiatica".

Ritardo

"I fondi – ricorda Piccin – erano stati messi a disposizione con legge nazionale di bilancio. Il 13 marzo 2020, il ministero delle Politiche agricole aveva dichiarato il carattere di eccezionalità dell'infestazione da cimice asiatica, verificatosi in alcuni territori del Friuli Venezia Giulia nel 2019. Secondo un decreto dello stesso ministero dell'aprile dello scorso anno, hanno diritto agli aiuti le aziende agricole che abbiano subito danni da infestazione di cimice marmorata asiatica superiori al 30 per cento della produzione lorda vendibile aziendale riferita al 2019, rispetto a quella media dei 3 anni precedenti o dei 5 precedenti, escludendo il valore più basso e quello più elevato. Le domande di aiuto dovevano essere presentate al Servizio sviluppo comparto agricolo di Udine entro 45 giorni dal 3 giugno 2020, dunque entro il 18 luglio 2020".

Contributi mancanti

"Alcuni richiedenti – continua Piccin – hanno segnalato di non aver ricevuto alcuna comunicazione circa l'esito della domanda. Alcuni di essi hanno saputo di essere risultati beneficiari dell'aiuto soltanto in seguito a una comunicazione degli uffici regionali competenti, inviata nelle prime settimane di febbraio 2021, in cui veniva richiesto di fornire gli estremi bancari in vista dell'erogazione del contributo. A oggi, i richiedenti non hanno ancora ricevuto il contributo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento