Rilancio di Udine: servono progetti condivisi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Il dibattito tutt'ora acceso in merito allo stato dell'arte della città di Udine vede l'Amministrazione Comunale difendere e autocelebrare il proprio operato di fronte ai giudizi negativi che da più parti denunciano una situazione di abbandono della città stessa da parte delle istituzioni. Il Partito Liberale di Udine assume una posizione di forte critica nei confronti dell'Amministrazione i cui esponenti finora hanno - al solito - attribuito le responsabilità alle precedenti amministrazioni e addirittura generazioni, auto elogiandosi e descrivendo una città da sogno che solo loro vedono. Il PLI Udine biasima la pressoché totale mancanza di autocritica in capo alle istituzioni comunali e la mancanza di coinvolgimento reale e sostanziale della cittadinanza e delle attività economiche nelle decisioni che sono di interesse comune, con progetti condivisi e non calati dall'alto. Il PLI e la cittadinanza chiedono finalmente di passare dalla fase delle parole a quella dei fatti.

I più letti
Torna su
UdineToday è in caricamento