Politica

Migranti in Fvg: "Urgente vertice con il ministro dell'Interno"

L'assessore regionale alla sicurezza Pierpaolo Roberti chiede che la situazione sia affrontata senza ideologie

La rotta balcanica continua a rappresentare una via di accesso illegale in Italia, che preoccupa i vertici regionali. "Un vertice urgente con il ministro dell'Interno in merito alla situazione degli ingressi illegali dal confine orientale. Non sono più rinviabili provvedimenti per arginare il fenomeno che è in crescita e che, con l'arrivo dell'estate potrebbe assumere dimensioni preoccupanti. L'inerzia va superata e la questione va affrontata concretamente senza contrapposizioni di carattere ideologico". A rinnovare la richiesta, già manifestata dalla Commissione immigrazione della Conferenza delle Regioni, è l'assessore regionale alla Sicurezza, Pierpaolo Roberti, dopo che in mattinata sono stati rintracciati 34 migranti irregolari in transito sulla carreggiata che dal Rio Ospo porta a Montedoro sulla strada statale 15. "È opportuno che la Conferenza delle Regioni interpelli direttamente il ministro dell'Interno per comprendere quali siano le intenzioni dell'attuale Governo in tema di immigrazione", ha detto Roberti ribadendo la necessità di affrontare la questione degli sbarchi e della rotta balcanica dove i numeri sono in espansione. "In Friuli Venezia Giulia dall'1 gennaio al 10 maggio - ha ricordato l'assessore regionale - stiamo registrando un aumento che si attesta attorno al 20 per cento rispetto allo stesso periodo del 2020".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti in Fvg: "Urgente vertice con il ministro dell'Interno"

UdineToday è in caricamento