menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza maltempo Fvg, chiesta la chiusura della caccia nelle zone alluvionate

L'alluvione di fine ottobre ha causato enormi danni all'ambiente e agli animali. Presentata una mozione da parte dei consiglieri del Movimento 5 Stelle regionale per chiedere l'immediata sospensione dell'attività venatoria

"Preso atto della disastrosa situazione in cui versa il nostro territorio, che tra sabato 27 e martedì 30 ottobre è stato colpito da una fase perturbata tra le più complesse e rovinose, come Movimento 5 stelle abbiamo depositato una mozione per chiedere l'immediata sospensione della caccia nelle aree colpite", ha reso noto Ilaria Dal Zovo.

Danni a flora e fauna

L'esponente pentastellata regionale ha ricordato che non solo le popolazioni e l'ambiente hanno subito gravi danni dal maltempo delle scorse settimane, ma anche la fauna selvatica, come segnalato dall'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) in una nota inviata a tutte le Regioni e ai ministeri competenti.

"Consentire la caccia in queste aree colpite così duramente da eventi atmosferici intensi, è sbagliato - sostiene la Dal Zovo -. Gli animali sono vulnerabili, impauriti e spaesati. Chiediamo pertanto la chiusura immediata dell'attività venatoria in quelle aree, e visto che il termine della stagione venatoria è vicino invitiamo a chiuderla anticipatamente. Le popolazioni di animali selvatici hanno perso il loro habitat, distrutto dal maltempo. Hanno perso risorse e nascondigli, e la stagione invernale è ormai alle porte. La fauna è patrimonio indisponibile dello Stato e come tale deve essere trattata. E' indispensabile quindi agire immediatamente, chiudendo la stagione venatoria e consentendo così la salvaguardia delle specie più deboli e vulnerabili", conclude la consigliera auspicando una risposta pronta e positiva da parte del presidente Fedriga.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento