menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Referendum, Honsell: «No alle strumentalizzazioni, importante esprimersi»

Il sindaco di Udine invita a non rimanere indifferenti riguardo alle votazioni di domenica sulle trivellazioni

“Rifiuto le strumentalizzazioni e trovo scandaloso che venga usato politicamente un tema che, invece, è, e dovrebbe essere per tutti, cruciale per il futuro del pianeta, ovvero quello della riduzione di emissioni da fonti fossili di energia. Per questo motivo penso sia importante esprimersi in merito e non restare indifferenti”.

Così il sindaco di Udine, Furio Honsell, sul referendum che domenica prossima, 17 aprile, chiamerà gli italiani a decidere se i permessi per estrarre idrocarburi in mare, entro 12 miglia dalla costa debbano durare fino all’esaurimento del giacimento, come avviene attualmente, oppure fino al termine della concessione.


Il sindaco, sottolineando “l'importanza di esprimersi domenica” ricorda come il “Comune di Udine dal 2009 abbia firmato il patto dei sindaci, che prevede l'obiettivo della riduzione del 20% delle emissioni di CO2 da fonti fossili. Da allora – prosegue Honsell – la nostra politica energetica e di sviluppo della città è andata nella direzione di ridurre le dipendenze da fonti fossili o di efficientare quelle che era inevitabile usare. Quindi – continua – abbiamo favorito fonti di energie alternative, promosso regolamenti edilizi che aumentassero efficienza e promosso il teleriscaldamento a Udine Nord per un utilizzo migliore del calore prodotto. Per tutti questi motivi – conclude – invito i cittadini a rifletterci quando domenica avranno l'opportunità di esprimersi con il referendum”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento