menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consorzi, la Provincia di Udine contro la Serracchiani

L'Ente di Palazzo Belgrado si schiera a difesa degli organismi che la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia vorrebbe eliminare.

La Provincia di Udine assieme ai vertici di Cosint (Consorzio per lo sviluppo industriale di Tolmezzo) e Cipaf (Consorzio per lo sviluppo industriale ed economico della zona pedemontana Alto Friuli) si schiera a favore dei Consorzi, organismi che la giunta regionale vorrebbe eliminare.
L’assessore provinciale alle Attività produttive Leonardo Barberio ha ribadito che “i Consorzi della nostra provincia hanno dimostrato di lavorare bene, di avere bilanci sani e risultano fra le poche realtà che riescono ancora a produrre e ad aumentare i posti di lavoro”.
Dello stesso parere il presidente Cipaf, Ivano Benvenuti, che si è rivolto alla presidente della Regione Debora Serracchiani ricordandole l’incontro tenutosi il 22 luglio 2013 a Buja, alla presenza anche dell’assessore regionale alle Attività produttive. Secondo Benvenuti, in quell’occasione la Serracchiani “aveva anticipato l’opportunità di rivedere le funzionalità dei consorzi e dei distretti, ma non si parlava certo di chiusura. Alla luce della mia relazione – spiega Benvenuti – prese atto della positività del nostro Consorzio la cui fotografia oggi è senz’altro positiva. Nel corso di questi anni abbiamo normalizzato la gestione amministrativa ed operativa del Consorzio, predisponendo ed approvando una serie di regolamenti essenziali e riportando gli esercizi finanziari non solo nella regolarità normativa, ma chiudendo gli esercizi secondo le previsioni a suo tempo adottate”.

Concorde il presidente del Cosint, Paolo Cucchiar: “A differenza di molti altri, il nostro Consorzio è in attivo economicamente e sta portando sviluppo e nuovi servizi. Vorrei sottolineare che la nostra struttura opera in un contesto sensibile, qual è il territorio montano, ed è ormai diventata uno strumento indispensabile. Il Consorzio distribuisce energia e servizi alle imprese, fra cui la fibra ottica, e pertanto consente a queste zone di poter funzionare. La montagna non è un problema, ma è una risorsa se adeguatamente accompagnata e assistita con strumenti come il nostro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento