Politica Centro / Piazza del Patriarcato

La Provincia abbandona il Consorzio Friuli Turismo e il teatro Rossetti

Le scelte derivano dalla necessità di razionalizzare le risorse a disposizione e le partecipazioni. L'amministrazione intende concentrarsi maggiormente sul teatro Nuovo Giovanni da Udine

Addio alle partecipazioni nel Teatro Stabile FVG “Rossetti” di Trieste e nel Consorzio Friuli Turismo. La Provincia di Udine intende recedere dalle quote che la vedevano impegnata in questi due enti: l’analisi preliminare delle proposte di recesso è avvenuta in occasione della seduta della Commissione Bilancio e Partecipate, guidata dall’assessore Adriano Ioan, in vista della discussione e successiva approvazione definitiva nel Consiglio provinciale del 30 luglio che prenderà in esame l’uscita dalle due associazioni.

La decisione verrà formalizzata la prossima settimana.  Spiega le ragioni della scelta l’assessore Adriano Ioan, “s’inserisce nel quadro generale del progetto di razionalizzazione complessiva delle partecipazioni della Provincia in vista del contenimento della spesa pubblica, a riprova che Palazzo Belgrado non è affatto un ente sprecone, come qualcuno vorrebbe dipingerlo, bensì continua nella sua politica di ridimensionamento e oculatezza nella gestione delle casse pubbliche”.

Va precisato che il capitolo riguardante il Consorzio Friuli Turismo è dettato dalla situazione nella quale il Consorzio si trova, ovvero in fase di liquidazione, mentre per quello che riguarda il recesso dal Teatro Rossetti si fa seguito ad una priorità specifica evidenziata dall’assessore: “Preferiamo al momento concentrare i nostri sforzi e le nostre risorse sul teatro Giovanni da Udine, finanziando questa realtà che si occupa anche di attività di produzione”.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Provincia abbandona il Consorzio Friuli Turismo e il teatro Rossetti

UdineToday è in caricamento