menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Buoni pasto, park gratuiti, appartamenti sfitti e viabilità a Udine: la maggioranza comunale boccia tutte le proposte del Pd

Il gruppo consiliare del Pd ha presentato, durante la seduta del consiglio comunale per l'approvazione del bilancio, 12 richieste: solo una, relativa ai passaggi a livello, è stata approvata dalla maggioranza

Durante l'approvazione del bilancio in consiglio comunale a Udine, che si è svolta ieri sera, sono state avanzate anche 12 proposte del Partito Democratico, 11 delle quali sono state bocciate dalla maggioranza. 

«La difficile situazione che stiamo vivendo impone di ripensare le priorità del Comune di Udine, ma purtroppo non vediamo né un sufficiente impegno per sostenere i cittadini in difficoltà e neppure un dialogo con le imprese e le associazioni che faccia emergere le necessità principali», questo il commento del gruppo consigliare dem. 
«Per elaborare le proposte che abbiamo presentato abbiamo pensato, prima di tutto, alle gravi conseguenze sanitarie, economiche e sociali della pandemia in corso, ma non ci siamo dimenticati della viabilità, dei parcheggi, del verde pubblico, dello sport e della tutela degli animali».
Queste sono le proposte presentate dal gruppo consigliare del Pd nei dettagli:
Rispetto alle conseguenze economiche e sociali della pandemia, è stato chiesto al Comune che agisca in modo più incisivo per sostenere la cittadinanza che si trova in grave difficoltà economica prevedendo «sin da ora, l’erogazione di una terza tranches dei buoni spesa, mettendo a disposizione fondi comunali, in aggiunta ai finanziamenti statali», ha avanzato la proposta -bocciata - Eleonora Meloni, 
I dem hanno chiesto, tramite Cinzia Del Torre, «di riservare e assegnare rapidamente gli appartamenti di proprietà comunale, alle persone che stanno perdendo la casa a causa della crisi. Ci sono infatti una ventina di appartamenti sfitti, di cui 3 recentemente ristrutturati». Proposta bocciata.
Chisto anche dal capogrupop dem Alessandro Venanzi «per i residenti del Centro, in cui i parcheggi sono a pagamento, una riduzione dei costi di abbonamento, per i parcheggi a raso, e un aumento del numero degli abbonamenti, per i parcheggi in struttura». Proposta bocciata. 

Per quanto riguarda il sostegno alle imprese del territorio, sono state avanzate due proposte.
«Le attività economiche hanno bisogno di una particolare attenzione e di un approccio attivo del Comune che dialoghi con tutto il sistema produttivo, coinvolgendo le imprese in un percorso di crescita e garantendo un serio controllo sui protocolli di sicurezza dovuti alla pandemia. In particolare proponiamo che le iniziative estive, come “Udine sotto le stelle”, siano realizzate in tutta la città e in piena sicurezza, senza dimenticare nessuna zona del Centro e nessun quartiere di Udine, magari alternando le vie e le giornate». Anche questa proposta, avanzata dalla Del Torre, è stata bocciata

La rabbia degli esclusi da "Udine sotto le Stelle"

Il Pd ha inoltre chiesto «che si valorizzi il “Mercato Contadino del Parco del Cormor” «dove apprezzatissimi produttori locali, a km0, vendono prodotti alimentari di qualità. Infatti dal progetto di ristrutturazione del Parco del Cormor, emerge la volontà di spostare il Mercato presso l’area di parcheggio, esponendolo al sole e alla pioggia, o addirittura lontano dal Parco». Richiesta bocciata.

Per quanto riguarda l'emergenza sanitaria, il Pd sostiene inoltre che «il Comune di Udine, fino ad ora, non si è impegnato in nessun modo per sostenere lo sforzo del Servizio Sanitario Regionale in relazione all’emergenza da Covid-19. Alla fine del 2020 il Consiglio Comunale, su proposta proprio del PD, aveva approvato all’unanimità la scelta di individuare e organizzare in città un “punto tamponi” pubblico in più, ma nulla è stato fatto». 
La richiesta, bocciata, in questo senso è stata di individuare «in città, grandi spazi come caserme, impianti sportivi, auditorium, da mettere a disposizione del Servizio Sanitario Regionale, per organizzare un “centro tamponi” gratuiti e un “centro vaccinazioni”» 

Avanzate alcune proposte anche in ambito di viabilità, sport e verde pubblico. Tra queste l'unica delle 12 proposte accolta, ovvero che «il Comune porti avanti l’impegno per l’eliminazione dei passaggi a livello ferroviari, che, in passato aveva assicurato anche indicandolo nei documenti di bilancio 2020 e 2019, mentre il bilancio 2021 non ne parla più», come dichiarato dal consigliere Pierenrico Scalettaris che l'ha presentata. 
Sempre sullo stesso tema, bocciate tre altre richieste, due presentate sempre da Scalettaris e una dalla Del Torre. Quest'ultima chiedeva «un ripensamento della viabilità di Cussignacco che preveda l’asfaltatura anche di via Conegliano e una attenzione ai giardini storici della città ed in particolare la sostituzione delle siepi di Bosso, morte quasi ovunque a causa dell’infestazione della Piralide». Scalettaris ha invece chiesto «un percorso di confronto con le associazioni e la cittadinanza per condividere le scelte del progetto BICIPLAN, col quale si assumeranno decisioni importanti in materie di viabilità ciclabile e un percorso condiviso con la cittadinanza e le società sportive per quanto riguarda le scelte per gli impianti sportivi ed in particolare riguardo ai criteri che hanno portato a realizzare già due campi di calcio sintetici».

Ultimo tema affrontato, quello che riguarda l'attenzione agli animali
 La consigliera Del Torre, già assessora al bilancio con delega alla cura degli animali, ha chiesto che «venga immediatamente ritirata la disposizione ufficiale - sottoscritta e protocollata - dal dirigente Scapin con cui si chiede che i volontari referenti delle colonie feline, prima di ricevere dal Comune il cibo per gli animali che accudiscono per conto del Comune, dichiarino un sostanziale stato di indigenza, dimostrabile attraverso l’ISEE. Ricordiamo infatti che i gatti delle oltre 200 colonie feline di Udine sono a tutti gli effetti i gatti del Sindaco e che l’Amministrazione deve ringraziare i volontari per quello che fanno, non creare loro ostacoli». Bocciata anche questa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento