menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giunta Serracchiani: primi cento giorni di Governo

Più di tre mesi all'insegna dei cambiamenti: entro il 2014 sarà pronta la riforma della sanità, il turismo avrà un'unica regia politica e via al nuovo piano energetico. "Sui costi della politica, siamo tra le regioni più virtuose"

Tanto lavoro e tante novità in Friuli Venezia Giulia per i primi 100 giorni della Giunta Serracchiani. Di oggi il bilancio dei primissimi mesi che mette in evidenza due importanti cambiamenti: la riduzione dei costi della politica e la semplificazione della macchina burocratica. "Sui costi della politica - ha detto la presidente Debora Serracchiani - siamo tra le regioni più virtuose d'Italia. Abbiamo ridotto del 90 per cento i contributi ai gruppi consiliari e abolito i vitalizi. Cose promesse in campagna elettorale e fatte subito. Un segnale concreto del nostro impegno. Abbiamo avviato rapporti costruttivi con Roma, con il Veneto e anche con le regioni contermini di Austria e Slovenia in uno sforzo collettivo di riposizionamento internazionale della regione. Ottimisti ma con uno sguardo sempre attento a Roma nella speranza che le fibrillazioni nelle forze che sostengono il Governo non portino ad una crisi. Che naturalmente avrebbe ricadute negative anche sul Friuli Venezia Giulia. Domani incontrerò il Ministero delle infrastrutture per la messa a punto del finanziamento alla Regione per la terza corsia dell'A4 che va inserita nel piano delle opere strategiche nazionali".

"Puntiamo a varare la riforma della Sanità entro il 2014 - ha detto l'assessore regionale Maria Sandra Telesca - per poterla poi attuare nel corso della legislatura. E' imminente la presentazione di un disegno di legge che abroga i contenuti della precedente riforma Tondo e definisce il nuovo metodo. Bisogna partire non dall'architettura istituzionale del sistema, ma dall'analisi dei bisogni delle persone, che sono cambiati dall'ultima riforma che risale agli anni '90. La rimodulazione dell'offerta deve percio' tener conto prima di tutto dei dei bisogni, in un quadro di sostenibilità economica''. E' anche a buon punto il confronto con il Governo per arrivare all'abolizione del ticket di 10 euro a ricetta.

Per quanto riguarda il turismo, secondo il vicepresidente della Giunta Sergio Bolzonello serve una regia politica unica. ''Intanto bisogna incominciare a parlare  di turismi al plurale perché in questi cinque anni sono cambiate le esigenze dei cittadini; in secondo luogo bisogna capire che non si può puntare solo sui grandi eventi, i quali devono essere inseriti comunque in un contesto generale; infine non esiste che ci siano più centri decisori. La strategia del settore non può essere di TurismoFvg, ma dell'assessorato che deve elaborare una strategia, non per un anno, ma per tutta la durata della legislatura regionale''. Come ha detto la Serracchiani: "tutti fanno turismo, ma pochi lo sanno fare bene"

C'è inoltre la possibilità di chiudere a breve il negoziato con il Governo sul Patto di stabilità, in modo da poter contare su tempi e risorse certe per il bilancio regionale.  ''L'azione della Giunta nei primi tre mesi di attvità - ha detto l'assessore alle finanze Francesco Peroni - si è concentrata sul credito alle imprese e sullo sblocco dei pagamenti delle Pubbliche amministrazioni". 

"C'è bisogno di un rilancio del metodo del confronto e del dialogo con tutte le componenti interessate ai temi dell'ambiente e dell'energia: associazioni ambientaliste, enti locali, imprese - ha detto infine l'assessore all'Ambiente e all'Energia, Sara Vito, - in fase di avvio c'è il nuovo Piano energetico regionale che si collochera' nel contesto dell'attuale 'ransizione energetica verso un nuovo modello di sviluppo. I capisaldi del Piano saranno sostanzialmente tre: efficienza, risparmio, fonti rinnovabili. Accanto alla preparazione del Piano di tutela delle acque, l'assessore ha indicato tra le priorità "rimettere di nuovo al centro dell'attenzione il problema dell'amianto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

Covid, oggi in regione 336 positivi e 29 vittime

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento