Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

Presentata la nuova assessora all'istruzione: a salutare Marioni c'è solo la Lega

Elisabetta Marioni ha rilevato le cariche della dimissionaria Elisa Asia Battaglia, dimessasi a seguito del "caso mense". Oggi la presentazione in sala Ajace dove c'erano i vertici comunali e regionali della Lega, ma non il resto della maggioranza

Primo giorno da assessora comunale all’istruzione per Elisabetta Marioni, nominata dal sindaco Pietro Fontanini e accolta dai vertici comunali della Lega in una presentazione dove è spiccata senza dubbio la mancanza del resto della maggioranza in consiglio comunale. Ad accompagnare l’insediamento, invece, il segretario regionale del Carroccio Marco Dreosto, presente questa mattina in Sala Ajace per incensare il lavoro dell’amministrazione udinese mentre il segretario nazionale Salvini era occupato a Trieste, dopo la tappa promozionale a Pordenone di ieri. Una presentazione al profumo di campagna elettorale anticipata, dove ha tenuto banco soprattutto il tema dell’operato della Lega a Udine: il primo cittadino Fontanini prima e l’assessora al bilancio Francesca Laudicina hanno infatti voluto specificare prima di tutto quanto la coesione del partito, in questo momento, non sia assolutamente in discussione. Per il sindaco Pietro Fontanini “la Lega rimane il primo partito cittadino che esprime una maggioranza importante”. Laudicina ha sottolineato, dal canto suo, che “il partito è unito e sa lavorare bene anche con nuovi ingressi”.

Il caso mese

Il primo cittadino ha poi sottolineato la necessità di “recuperare l’immagine dopo il problema delle mense”, ovvero il caso che ha portato alle dimissioni dell’assessora Battaglia e alla conseguente nomina di Marioni. “Siamo certi di aver superato questo problema – ha commentato Fontanini – anche perché la ditta non opera più in città e senz’altro abbiamo dato una risposta immediata in tempi rapidissimi”.

La Lega a Udine

A parlare prima della diretta interessata Marioni, l’europarlamentare e coordinatore Lega Fvg Marco Dreosto. “La città di Udine mantiene la continuità con il buon governo della Lega, che ha in Fedriga uno dei governatori regionali più amati, fatto di vicinanza con i cittadini e che guarda oltre al traguardo del 2023”. Dreosto ha ribadito un concetto caro al partito, ovvero la considerazione di Udine come “capitale del Friuli”, ricordando che “arriveranno molti soldi per fare investimenti importanti”.

La nuova assessora

Dopo i saluti di Fontanini e Dreosto alla capogruppo della Lega in consiglio comunale, la stessa Lorenza Ioan rimasta in ballottaggio fino all’ultimo per il ruolo di assessora, e il benvenuta in consiglio dopo le dimissioni di Marioni a Giulia Agostinelli, prima dei non eletti e delle non elette della Lega a Udine, la neo assessora ha esordito nella sua nuova veste ufficiale. “Sono perfettamente consapevole della responsabilità che ho: chi mi ha preceduta ha dovuto affrontare situazioni difficili e io sono qui per dare rilancio al settore dell’istruzione”, ha dichiarato Marioni. 

Gli obiettivi

Per quanto riguarda gli obiettivi che si pone la nuova assessora, "il principale è sicuramente la ricerca del dialogo con le famiglie, partendo dall’ascolto”. Un dialogo che, come dichiarato oggi, coinvolgerà anche “dirigenti e insegnanti”. Marioni, inoltre, ha dichiarato di voler “organizzare con le scuole attività al netto delle disposizioni, tornando nei musei, approfondendo la storia della città e ripartendo con il consiglio dei ragazzi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentata la nuova assessora all'istruzione: a salutare Marioni c'è solo la Lega

UdineToday è in caricamento