Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica Via Colugna / Via Chiusaforte

Sibau (AR) polemizza su via Chiusaforte, Pizza: «Si aggiorni sulla città»

Il consigliere regionale interviene sul parcheggio dopo che la nuova disciplina è stata attivata a fine maggio. L'assessore gli risponde per le rime

«A partire dal 25 maggio, il parcheggio di via Chiusaforte, che prevede, tra l’altro, la disponibilità di 250 posti auto per i dipendenti dell’ospedale di Udine, è a pagamento». L’enunciato a scoppio ritardato porta la firma di Giuseppe Sibau - consigliere regionale di Autonomia Responsabile - che pur dopo due mesi dal via della nuova discipliana non rinuncia a criticare l’assessore competente: «Forse Pizza pensava che il clima vacanziero (ma il 25 maggio e il mese successivo in pochi erano in vacanza ndr) avrebbe distratto gli udinesi, ma non è così - comunica Sibau -. Dopo un iniziale dietrofront rispetto alla decisione presa, dovuto alle lamentele di pazienti e dipendenti che frequentano il Santa Maria della Misericordia, siamo punto e a capo. Come se non bastasse - prosegue nel suo intervento il consigliere - la consegna dell’area di cantiere in via Colugna ha comportato una riduzione di ben 100 stalli, un disagio non da poco per i malati e le loro famiglie dato che si tratta di un parcheggio libero, a differenza di quello di via Chiusaforte. Bisognerebbe agevolare in ogni modo le persone che già vivono una situazione di disagio e sofferenza e non hanno certo la volontà di mettersi a vagare in cerca di uno stallo vicino e gratuito, ma la moda delle strisce blu in città pare avere definitivamente conquistato l’amministrazione Honsell», chiosa Sibau.

La replica

Per rispondere Enrico Pizza non ha scelto di temporeggiare attendendo 60 giorni, ma ci ha pensato subito. «Stupisce che il consigliere regionale Sibau si accorga adesso delle modifiche alla sosta al parcheggio di via Chiusaforte, nonostante l'ampio dibattito sulla stampa - incalza Pizza -. Dibattito che ha chiarito molto bene ai cittadini udinesi che la richiesta di riservare una parte dei posti auto a pagamento dell'area è nata proprio dall'Azienda Sanitaria Universitaria Santa Maria della Misericordia di Udine, al fine di assicurare un parcheggio ai propri dipendenti che svolgono una funzione sanitaria essenziale con turni di lavoro molto impegnativi». «Sono inoltre rimasti totalmente gratuiti ben 70 posti auto - precisa l’assessore - . Un rilievo effettuato proprio oggi alle ore 11 (ora di punta) ha dimostrato che di questi erano occupati solo 40 stalli, mentre 30 erano ancora disponibili. Come si sa - spiega Pizza - la scelta di riservare un'area sosta all'ospedale non era prevista dal piano sosta del Comune, ma è stata presa in base a una precisa richiesta del Santa Maria della Misericordia. La nostra amministrazione non ha esitato ad accoglierla visto che l'Azienda Sanitaria e la Regione stanno portando avanti un importante investimento per riqualificare l'intera area ospedaliera, con la costruzione di nuovi padiglioni e un elisoccorso operativo anche in fascia notturna. Forse tra qualche altra settimana il consigliere di centrodestra si accorgerà persino di questi lavori - ironizza il politico -. Comprendo bene che la prossima campagna per le regionali è alle porte, ma suggerisco al consigliere Sibau (che titola il comunicato con "i colpi di sole dell'assessore Pizza") di approfittare dell'estate per leggersi sotto l'ombrellone la rassegna stampa aggiornata sui fatti di Udine. Magari - conclude Pizza - riuscirà a dare un contributo più costruttivo alla città».


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sibau (AR) polemizza su via Chiusaforte, Pizza: «Si aggiorni sulla città»

UdineToday è in caricamento