Pizza annuncia: "Quest'anno si riparte con le opere pubbliche"

L'assessore alla Mobilità, in riferimento al bike sharing e alla sicurezza, risponde a Ioan: "Manterremo gli impegni presi"

L'assessore Enrico Pizza

In seguito alle dichiarazioni del leader del centrodestra Adriano Ioan, che tramite una nota apparsa sul proprio profilo Facebook aveva parlato di “annunci spot” da parte dell’Amministrazione comunale, apostrofandola come “Dilettanti allo sbaraglio”, è arrivata la replica dell’assessore alla Mobilità Enrico Pizza a Udinetoday:

“Voglio rassicurare Ioan: fino al 2018 abbiamo il dovere di realizzare il nostro programma e realizzare tutti i nostri progetti grazie ai quali abbiamo vinto le elezioni”. 

Ioan aveva espresso forti perplessità sulla sicurezza cittadina in seguito al furto di statuine nel cimitero di Paderno, privo delle telecamere di sorveglianza. Pizza, sull’argomento, aveva già risposto mediante una nota ufficiale: “I lavori per il potenziamento degli impianti di sicurezza al cimitero monumentale di San Vito sono stati completati da poco. Gli stessi lavori previsti anche per il camposanto di Paderno sono già stati progettati e preventivati e siamo quindi pronti a partire con il potenziamento degli impianti di sicurezza non solo a Paderno, ma anche negli altri cimiteri dei Rizzi e di Cussignacco. Prima, però – continua Pizza –, devono essere messi a bilancio i 50 mila euro necessari ai lavori. Bilancio che, come sappiamo tutti, è sottoposto ai pesanti vincoli imposti dal patto di stabilità. Ad aver avuto i soldi, senza il patto di stabilità che blocca molti dei lavori previsti – prosegue –, l’impianto di sicurezza sarebbe già stato potenziato in tutti i cimiteri cittadini già a ottobre, appena concluso San Vito. Il fatto che statue rimaste lì per decine di anni e che solo ora vengo rubate – conclude –, dimostra purtroppo un imbarbarimento che ha colpito anche il Friuli e la nostra società”.

Infine Pizza chiarisce la questione bike sharing. Nelle righe della nota di Ioan, si leggeva che Pizza “aveva ribadito l'importanza del progetto delle bici a noleggio per un valore di 200 mila euro, anche qui l'ennesimo annuncio ripetuto per l'ennesima volta, ma è questa la priorità per gli udinesi, andare in bicicletta oppure essere più sicuri?”.

Ecco la replica dell’assessore: “Per quanto riguarda il bike sharing, una cosa sono i progetti e un'altra fare le cose: nel 2013 non abbiamo potuto fare nessuna opera pubblica. Si riparte quest'anno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg con il fiato sospeso per il mini-lockdown, la lista dei comuni a rischio

  • Covid: 1197 contagi in un giorno e 13 nuovi decessi, è spettro zona rossa

  • Nuova ordinanza della Regione, ecco cosa non si può più fare

  • Schianto lungo la strada regionale: perde la vita una donna

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • Acquisti fuori dal Comune di residenza: le precisazioni sugli spostamenti

Torna su
UdineToday è in caricamento