«Si mantenga lo striscione in Comune per Giulio Regeni»

La richiesta arriva dai banchi dell'opposizione di centro sinistra con una mozione, depositata in vista del prossimo Consiglio

Il sindaco Fontanini con alle spalle lo striscione dedicato a Giulio Regeni

«A più di due anni dalla scomparsa di Giulio Regeni mantenere esposto lo striscione “Verità e giustizia per Giulio Regeni” sul balcone di palazzo D'Aronco e  mantenere il banner sul sito istituzionale del Comune di Udine, fino a che non sarà fatta chiarezza sulle cause e sulle responsabilità che hanno portato alla morte del giovane ricercatore». È quanto chiede, con una mozione depositata assieme a tutto il centro sinistra in vista del prossimo Consiglio comunale del 28 giugno, l’ex assessore alla cultura Federico Pirone

Salvini

Lo striscione c’è ancora, a distanza di più di un mese dalla vittoria elettorale di Fontanini, ma le recenti dichiarazioni del ministro degli Interni Matteo Salvini (leader nazionale del partito del sindaco) sulla vicenda  - «più importanti con l’Egitto» - devono aver suscitato più di qualche dubbio tra i banchi dell’opposizione su un futuro mantenimento della scritta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sollecitare

Alla minoranza non bastano solo le dichiarazioni, ma i suoi esponenti chiedono anche che  si rinnovi «la richiesta a tutte le autorità competenti di profondere ogni sforzo per l'accertamento della verità per onorare la memoria del giovane ricercatore friulano, inviando la mozione all'Ambasciatore egiziano in Italia e al Console generale di Milano» e che si sollecitino «il Parlamento e il Governo Italiano affinché si attivino, attraverso la diplomazia, in tutte le sedi internazionali preposte affinché venga difeso il diritto alla giustizia e il dolore umano di una famiglia e venga fatta luce sulle cause e sulle responsabilità di questo tragico delitto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un malore improvviso la stronca a 31 anni, muore giovane mamma

  • Prova la moto da cross in cortile e perde la vita

  • Muore in carcere a soli 22 anni, la Procura apre un'indagine

  • Le fabbriche riaprono in deroga e i sindacati insorgono: proclamato lo stato di agitazione

  • Nuovo test per il coronavirus: la scoperta all'ospedale di Udine

  • Al supermercato con naso e bocca coperti, l'ultima ordinanza di Fedriga

Torna su
UdineToday è in caricamento