Nuovo direttivo della comunità linguistica friulana

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

"Dopo il periodo estivo e la fase di passaggio delle consegne con il presidente Diego Navarria, che a nome di tutti i sindaci ringrazio ancora una volta per il lavoro svolto, poiché è stato determinante il suo impegno per far nascere la "Comunità Linguistica Friulana", sono pronte le nomine del prossimo direttivo". Lo annuncia il presidente, Markus Maurmair. 

Il direttivo

 Faranno parte della squadra il vicepresidente, eletto direttamente dall’assemblea dei sindaci, Alessandro Marangon, isindaco di Artegna, cui si aggiungono Ornella Comuzzo, assessore di Tavagnacco; Alessandra Vanone, assessore di Tricesimo; Daniele Sergon, sindaco di Capriva del Friuli. Attualmente la Comunità Linguistica Friulana si avvale dell’indispensabile supporto dell’ARLeF che, grazie alla disponibilità del presidente Eros Cisilino, ha messo a disposizione la collaborazione della segreteria dell’agenzia e in particolare del direttore William Cisilino.

La Comunità

I Comuni aderenti alla Comunità Linguistica Friulana con atto deliberativo dei propri consigli sono 119. "Come anticipato in occasione dell’assemblea elettiva dello scorso 9 luglio - dichiara Maurmair -, sono in corso diversi contatti con le amministrazioni comunali che ancora oggi non hanno deliberato l’adesione. La partecipazione di realtà come Pordenone, Spilimbergo, Cividale del Friuli, Manzano o Codroipo è auspicabile per dare la completa rappresentanza territoriale all’istituzione che ha è deputata alla valorizzazione e alla salvaguardia della coesione territoriale, sociale ed economica delle comunità linguistiche friulana".

Torna su
UdineToday è in caricamento