menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La proposta: "Skipass gratuiti a tutti i minori per rilanciare lo sci in Friuli"

A chiederlo è Stefano Mazzolini, il responsabile della sicurezza per la Lega Nord che il 30 gennaio scorso aveva aperto il caso sul corso di sci offerto ai minori ospiti a Cercivento

«Skipass gratuiti per i ragazzi fino a 17 anni». Stefano Mazzolini, responsabile della sicurezza per la Lega Nord ed ex presidente di Promotur, lancia questa proposta che spera possa essere presa in considerazione in maniera bipartisan nei banchi del consiglio regionale di piazzale Oberdan a Trieste. La sua intenzione è che i consiglieri di centrodestra e di centrosinistra convincano PromoturismoFvg ad adottare in tempi rapidi un nuovo sconto da applicare ai minorenni nei poli sciistici presenti in Friuli.

«Meglio che i ragazzi passino i loro pomeriggi sugli sci piuttosto che davanti ad un computer o sullo smartphone». Stefano Mazzolini condivide appieno le riflessioni di Massimo Peresson, presidente di Carnia Welcome, e rilancia la proposta di estendere la gratuità degli skipass a tutti i minori residenti in regione (e non solo a quelli al di sotto dei 10 anni di età come avviene oggi). «Le famiglie del Fvg stanno abbandonando le nostre piste, e la causa è soprattutto la crisi. Ecco quindi che dare la possibilità ai ragazzi fino ai 17 anni di sciare gratis – evidenzia Mazzolini potrebbe essere un incentivo per rivedere i giovani sulle piste, assicurandoci la fedeltà degli sciatori di domani». Non solo. Mazzolini è convinto che con i ragazzi sulle piste, i genitori, nell’attesa, possano creare un indotto per i poli regionali: «Di un caffè, di un panino o di una bibita nessuno se ne priva, nemmeno al giorno d'oggi». 

Mazzolini il 30 gennaio scorso aveva aperto il caso mediatico su Bosco dei Museis, quando diramò 2 fotografie che ritraevano 7 richiedenti asilo minorenni impegnati durante una lezione di un corso di sci fatto fare da Renato Garibaldi, fondatore e gestore della comunità di accoglienza di Cercivento. Sul caso, oggi, il sindaco di Tarvisio, che ha affidato i richiedenti asilo politico minorenni in sua custodia a Garibaldi, ci ha precisato che il suo Comune paga giornalmente 100 euro a minore alle strutture che ospitano da 1 a 9 minori, e 70 euro a minore a chi ne accoglie più di 10. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento