menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una casa dell'acqua per gli abitanti del comune di Pavia di Udine

La richiesta, fatta oggetto di un'interpellanza alla giunta comunale, proviene dal Consigliere comunale Luigino Lucca, a nome del gruppo della Lega Nord

"Il diritto all'acqua è un diritto inalienabile: l'acqua non può essere proprietà di nessuno, bensì bene condiviso equamente da tutti, l'accesso all'acqua deve essere garantito a tutti". A esprimersi in questo modo è Luigino Lucca, Consigliere comunale della Lega Nord a Pavia di Udine, dopo aver depositato assieme al suo gruppo un'interpellanza  sulla possibilità di dotare il comune di una  casa dell'acqua.

"In questo mondo che sta cambiando - afferma il Consigliere - è venuto meno l'utilizzo di fontane pubbliche e pozzi, beni inestimabili e insostituibili della nostra storia. Oggi forse le case dell'acqua, dal punto di vista del sociale e non solo, possono essere un punto di svolta e crescita di una comunità, contribuendo a recuperare i veri valori del nostro passato ormai persi".

"Oltre a quanto precedentemente sottolineato - continua Lucca - questi chioschi dell'acqua possono aiutare i cittadini ad assumere comportamenti più corretti ed ecosostenibili, si pensi solamente che per ogni bottiglia di PET da 1,5 litri non utilizzata l'immissione di CO2 nell'ambiente si riduce di 0,12g".

"Con questa nostra nuova iniziativa, costruttiva verso la maggioranza, - conclude Lucca - prima come cittadini poi come consiglieri di questo comune, chiediamo se ci sarà la possibilità di dotare la popolazione di Pavia di Udine della nostra casa dell'acqua".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento