Venerdì, 14 Maggio 2021
Politica

Novelli: "Tavolo permanente con tutti gli imam della regione"

Da Tarcento El Karz Abdennabi diventi apripista per un'iniziativa che coinvolga tutte le comunità religiose islamiche della nostra Regione: questo è quanto chiede il consigliere regionale

Quanto sta accadendo a Tarcento è sintomo di una malattia che, se non presa per tempo, può diventare incurabile. Con questa metafora è intervenuto il consigliere regionale di Forza Italia Roberto Novelli riguardo all' atto esecrabile compiuto da anonimi che hanno posizionato due cotechini e tre zampetti di maiale all' ingresso del centro di preghiera musulmano della cittadina.

La questione tarcentina 

“Abbiamo il dovere - rileva Novelli - di riflettere su quanto sta avvenendo, in quanto non solo non è esaltante ma è all'opposto preoccupante. Non si devono minimizzare le legittime paure e le diffidenze di chi legittimamente rivendica il diritto ad essere pienamente noi stessi a casa nostra, come depositari dei valori inalienabili sulla sacralità della vita, della dignità, della parità tra l' uomo e la donna e della libertà di scelta individuale”.

Il rispetto delle regole

“Gli islamici se vogliono davvero integrarsi devono dimostrare alle comunità che li accolgono di non legittimare mai, nel nome di Allah l'odio, la violenza e la morte nei confronti dei non musulmani. Hanno l'obbligo morale di dimostrare il rispetto delle regole su cui si fonda la civile convivenza, con i valori che sostanziano la nostra civiltà occidentale. Solo se avranno l' onestà intellettuale di ammettere, ad  esempio, che pratiche tribali come l' infibulazione, i matrimoni con le spose bambine, la sottomissione della donna all' uomo sono sempre da condannare ed in particolare sono incompatibili con la nostra civiltà occidentale, allora sarà più facile raggiungere una vera integrazione”.

Discussione e integrazione

“Gli attentati di matrice islamica - prosegue l’esponente di Forza Italia - si susseguono, ed il silenzio delle loro comunità religiose su questi fatti di sangue è assordante. Vogliono farci capire o no da che parte realmente stanno? Volendo proprio partire da Tarcento se, come dichiara il responsabile dell' Associazione sociale musulmana della cittadina, El Karz Abdennabi, si sentono perfettamente tarcentini e sono perfettamente integrati, facciano uno sforzo e diventino gli apripista per una iniziativa che coinvolga tutte le comunità religiose islamiche della nostra Regione. Propongano la creazione di un tavolo permanente con tutti gli imam ed i rappresentanti dei centri di preghiera musulmana presenti in Fvg, al fine di avviare, passando attraverso una ferma e radicale condanna di qualsiasi atto terroristico, passato, presente e futuro, un dialogo che aiuti a conoscere meglio queste comunità e serva a fare il punto sul loro livello di integrazione ed accettazione dei principi e dei valori sanciti dalla Costituzione italiana, nonché sul rispetto delle radici cristiane della nostra civiltà”.

“Se lo facessero - conclude Novelli - dimostrerebbero che sono, anche nell' intimo, quello che dicono di essere, attiverebbero un' iniziativa lungimirante e avvicinerebbero le comunità locali che li accolgono”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novelli: "Tavolo permanente con tutti gli imam della regione"

UdineToday è in caricamento