rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Politica

Ius soli, Honsell: «Legge da approvare al più presto, contributo di pluralità culturale»

Il sindaco del capoluogo friulano al fianco del ministro Del Rio. A Udine quasi la metà dei nuovi nascituri proviene da genitori stranieri

«Spero che il Parlamento italiano possa approvare al più presto la legge sullo ius soli e lo ius culturae affinché venga garantita la nazionalità italiana ai giovani nati in Italia o che hanno frequentato tutte le scuole nel nostro Paese».

Il sindaco di Udine, Furio Honsell, prende posizione su uno dei temi di attualità che promettono di caratterizzare la fine della legislatura e la prossima campagna elettorale. «A Udine quasi la metà dei nuovi nascituri proviene da genitori stranieri – è la riflessione del primo cittadino –. Si tratta di bambini e ragazzi che portano un contributo di pluralità culturale molto importante nelle nostre scuole. Spesso vengono discriminati, anche a livello sportivo, però di fatto parlano la nostra lingua, conoscono la nostra cultura e sono perfettamente integrati. Sono persone che possono e potranno dare un contributo notevole allo sviluppo della nostra società visto anche il cambiamento demografico in atto e il conseguente invecchiamento della nostra società. Sostengo quindi – conclude – l'impegno che il ministro Del Rio sta mettendo in questa iniziativa, che probabilmente nasce dalla sua precedente esperienza come sindaco e presidente dell'Anci».

Honsell e Belci radunano la Sinistra: "Insieme contro le barbarie"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ius soli, Honsell: «Legge da approvare al più presto, contributo di pluralità culturale»

UdineToday è in caricamento