La legge del Friuli Venezia Giulia sul Welfare è discriminatoria

Questa l'opinione dell'esecutivo, che ha impugnato il disposto di fronte alla Corte Costituzionale. La norma precedente era già stata censurata dalla Consulta

Il Governo ha impugnato davanti alla Corte Costituzionale la nuova legge del Friuli Venezia Giulia sull'accesso ai servizi del welfare.

L'impugnativa e' stata decisa perche' i requisiti di residenza previsti dal testo, approvato dalla maggioranza di centrodestra lo scorso novembre ''introducono - si legge nella motivazione - inequivocabilmente una preclusione destinata a discriminare''.

I provvedimenti erano stati gia' impugnati e censurati dalla Consulta come ''discriminatori''.

(ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Taylor Mega fa il dito medio alla Polizia, cacciata in diretta da Canale 5

  • Nota artigiana udinese scompare da casa: l'appello del fratello

  • Pianista prodigio friulana a 10 anni rappresenterà l'Italia ad Amburgo

  • Decine di chili di pesce e carne scaduti al ristorante e serviti ai clienti

  • Addio al dottor Sacco, per anni un riferimento del reparto di oncologia

  • Dopo sette anni di attività chiude la gelateria Grom di Udine

Torna su
UdineToday è in caricamento