rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Comune di Udine / Centro / Via Nicolò Lionello

Ancora un cambio all'ufficio stampa del Comune, il quarto in 4 anni

Il giornalista Giovanni Stocco saluta l'amministrazione Fontanini dopo un anno esatto di collaborazione

Ancora un rimpasto all’ufficio stampa del Comune di Udine. Dopo un anno esatto di collaborazione saluta palazzo D’Aronco anche Giovanni Stocco. Sulla carta il suo ruolo sarebbe stato quello di occuparsi dei social istituzionali (quelli personali di Pietro Fontanini sono “gestiti” in maniera autonoma dal primo cittadino assieme al suo entourage familiare e si vede). In realtà l'impegno di Stocco è stato molto più corposo. Perché l’addio? Non c’era la volontà reciproca – da parte del giornalista e del sindaco – di proseguire il rapporto. Tanti saluti e amici (a patto che lo siano mai stati) come prima. L’Amministrazione rinuncia così a un professionista esperto, stimato da colleghi e politici. Collaboratore di quotidiani nelle pagine di politica, addetto stampa di figure di spicco a livello regionale (l’ultima, prima dell’avventura friulana, l’assessore al lavoro Alessia Rosolen), con l’intuito per le notizie. In più corretto e con un trattamento paritario di tutti gli organi di stampa coinvolti nella cronaca cittadina. Queste abilità dovrebbero essere una sorta di conditio sine qua non per operare a certi livelli, ma così non è. Almeno a Udine. L’addio di Stocco si inserisce così in una sequenza di abbandoni con cadenza più o meno annuale. Il primo a essere congedato fu il “blogger” Marco Belviso. Prima coinvolto nella campagna elettorale e utilizzato per vincere le elezioni, poi esautorato perché i suoi metodi (gli stessi dei 30 anni precedenti) non erano più graditi a Pieri e alla sua claque. È stata successivamente la volta di Michela Trotta, con un passato recente da cronista di basket. Saperne di pallacanestro (o di bale tal gei, come piacerebbe dire al sindic) non garantì la permanenza di Trotta e fu così il turno di tale Marco Grisan, anche lui durato poco. Chi sarà il prossimo fortunato?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora un cambio all'ufficio stampa del Comune, il quarto in 4 anni

UdineToday è in caricamento