I giovani di Forza Italia propongono una social card per i poveri

Il referente Cecotti si rivolte a Comune e Regione auspicando un'intesa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Il referente dei giovani di Forza Italia Udine Stefano Cecotti, nonchè responsabile regionale per il volontariato e la solidarietà lancia verso l'amministrazione comunale udinese e la giunta regionale, una proposta di aiuto concreto alle persone e famiglie più bisognose.

"In questi giorni – esordisce Cecotti- forse il tema della povertà passa in secondo piano dal momento che avviene ( per chi ancora se lo può permettere) la corsa agli acquisti natalizi e la preparazione di cene e cenoni". Ma i dati purtroppo parlano chiaro. Anche infatti l'arcivescovo di Udine, dalle pagine di un quotidiano locale, segnala il tema della crescente povertà, del compito di aiuto della politica, dell'importanza della vicinanza al prossimo. Ecco dunque che a nome mio e parimenti di tutti i giovani azzurri udinesi, lancio una proposta volta a cercare di risolvere parte di questo problema. " Sempre più spesso – continua Cecotti - assistiamo particolarmente nei supermercati ad inutili sprechi di cibo in scadenza e / o appena scaduto. Perché allora non pensare a qualche idea che possa evitare tutto ciò?

Perché non pensare allora a convenzioni fra i comuni e la regione da un lato e gli esercizi commerciali disponibili dall'altro ( supermercati in primis) che – di fronte al pagamento simbolico da parte dell'amministrazione comunale o regionale per i cibi in scadenza- permetta attraverso una " social card" appositamente creata per i disoccupati, quegli anziani, quegli immigrati regolari etc che difficilmente arrivano a fine mese, di ritirare gratuitamente settimanalmente nei negozi convenzionati prodotti in scadenza, entro un badget prestabilito?

"Questa idea – conclude Cecotti – probabilmente non risolverà a monte il dramma della povertà , ma crediamo che possa rappresentare un aiuto concreto ai più bisognosi, per cercare di aiutare le tante persone che in questo momento si trovano in una situazione di grave difficoltà economica.

I più letti
Torna su
UdineToday è in caricamento