Finanziaria regionale: forte preoccupazione per i tagli

La Regione attui con decisione e rapidità un programma di riforme per liberare risorse da impiegare nel welfare e nelle politiche attive del lavoro. Questa la richiesta della UIL del Friuli Venezia Giulia

La Uil del Friuli Venezia Giulia esprime forte preoccupazione per gli ulteriori tagli al bilancio regionale, con il rischio di allontanare la prospettiva di una finanziaria capace di dare risposte ai problemi economici e occupazionali che stanno attanagliando la Regione.

E’ indispensabile che la Regione attui con decisione e rapidità un programma di riforme che investa anche il comparto delle partecipazioni al fine di liberare le risorse necessarie per assicurare livelli di qualità del sistema del welfare e per accrescere l’impegno sul fronte delle politiche attive del lavoro.

E’ ineludibile anche un confronto serrato con il Governo centrale per la rinegoziazione di quel patto Tremonti-Tondo che sacrifica 370 milioni di euro annui sull’altare di un federalismo fiscale mai del tutto decollato.

La finanziaria 2014, le scelte e le responsabilità che essa presuppone, deve essere il banco di prova per il patto di concertazione siglato tra Regione e parti sociali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Camminano per strada rientrando in albergo e gli arriva un secchio di urina in testa

  • Schianto fatale lungo la regionale 356, perde la vita un motociclista

Torna su
UdineToday è in caricamento