menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Debora Serracchiani, presidente della Regione

Debora Serracchiani, presidente della Regione

Finanziaria 2014: tagli consistenti e due fasi di manovra

All'inzio possibili solamente le spese di natura corrente. Dall'estate del 2014 lo sblocco degli investimenti possibili. La sanità scende a poco meno di 2,4 miliardi

Tagli per centinaia di milioni di euro, che potranno essere compensati solo nell'assestamento estivo di bilancio. Lo prevede la Finanziaria 2014 della Regione Friuli Venezia Giulia.

La spesa prevista viene ridotta a 3,2 miliardi su un bilancio globale di 5 miliardi. La manovra si articolerà in due fasi: la prima ora la Finanziaria con sola spesa corrente e, nell'estate 2014, la seconda con l'assestamento di bilancio, lo sblocco degli investimenti che sarà possibile mettere in campo sulla scorta del patto di stabilità con lo Stato, che ha bisogno di essere definito nei prossimi mesi.

La Sanità, in particolare, scende a 2,359 miliardi, comprensivi della spesa sociale. Nel 2013 risultava pari a circa 2,9 miliardi (compresi gli investimenti "congelati").

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento