Venerdì, 25 Giugno 2021
Politica

Fase due:«Non trasformiamo Udine in una tendopoli stabile»

L'appello di Rosaria Capozzi (M5S) sulla fase due e le proposte per aiutare i commercianti in questa fase delicata

Rosaria Capozzi del MoVimento 5 Stelle si trova concorde con le "tante proposte avanzate dalle altre forze politiche" per la ripartenza delle attività economiche, meno, però, sui mezzi: "Non ci sembra una buona idea trasformare Udine in una tendopoli stabile, anche perché se si da un’occhiata alla tabella climatica di Udine ci si rende conto che forse è una soluzione da rivedere, senza contare il fatto che bisogna attenersi alle direttive ed evitare assembramenti".

Le proposte

"Dalla nostra diciamo che gli esercenti hanno bisogno di più spazio ed è un bene ampliare il plateatico – continua Capozzi – pertanto le idee devono partire da loro e dalle loro necessità. Dalla nostra abbiamo proposto di ridurre l’imu e la tari o eliminarle del tutto per tutto il 2020, ma siamo anche dell’idea che bisogna fare un ragionamento a medio e lungo termine, perché quando questa situazione emergenziale sarà finita bisognerà fornire gli strumenti perché ognuno trovi respiro anche nel pagamento di un tributo inferiore e una soluzione, da noi più volte decantata, è la tariffa puntuale, che commisura il pagamento della Tari ai propri consumi".

Controlli

"Ci auspichiamo inoltre a tutela di chi lavora nel commercio maggiori controlli da parte delle forze dell’ordine perché sia salvaguardata la salute pubblica e perché non ricada sui commercianti ciò che è di competenza pubblica", conclude Rosaria Capozzi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fase due:«Non trasformiamo Udine in una tendopoli stabile»

UdineToday è in caricamento