“Europa Aquileiensis” e le elezioni di domenica in Carinzia

Il coordinatore Travain: “Uno spazio culturale comune nel segno di Aquileia? Se ne faccia carico anche il futuro governo di Klagenfurt!”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

“Il neocostituito partito euroregionalista friulano 'Europa Aquileiensis' esprime speranza che il nuovo governo della Carinzia incrementi il sostegno e la promozione di uno sviluppo del sentimento di appartenenza a uno spazio culturale comune nel segno di Aquileia. Questo, in occasione delle elezioni carinziane di marzo 2018, l'auspicio espresso dalla novella formazione politica mitteleuropeista fondata a Udine sotto la guida del docente friulano prof. Alberto Travain”. Ecco la traduzione italiana del messaggio, indirizzato a mezzo stampa, al futuro esecutivo regionale della Carinzia, espresso dalle urne domenica prossima, 4 marzo 2018, proprio mentre in Italia si svolgeranno le elezioni politiche statali. “Il nostro auspicio – commenta il prof. Travain, coordinatore di Europa Aquileiensis – nasce dalla constatazione che ad oggi, dopo tanti anni in cui s'è parlato di 'euroregione', di cooperazione transfrontaliera in vari settori, non vi sia affatto coscienza diffusa circa una comune e significativa appartenenza storica aggregante ad esempio Carinzia e Friuli. Basti l'assurdo nome di un'Euroregione denominata 'Senza Confini' per dire quanto si sia puntato in questi anni, al di qua e al di là del confine, sulla riscoperta di radici comuni forti, in grado di aggregare culturalmente e di formare autocoscienza transnazionale profonda a cavaliere delle Alpi Orientali. 'Europa Aquileiensis' rivendica, quindi, sollecita, la promozione di 'ein gemeinsamer Kulturraum im Zeichen Aquileias', di uno spazio culturale comune nel segno di Aquileia, di un passato remoto rivolto al domani. Nel Medioevo la Carinzia batteva moneta aquileiese ed in sua difesa i carinziani giunsero persino a ribellarsi agli Asburgo: vecchie storie o frammenti di futuro?”.

I più letti
Torna su
UdineToday è in caricamento