menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una roggia in secca

Una roggia in secca

Rogge in secca e anatre in difficoltà, i chiarimenti di Claudia Basaldella

La delegata al benessere degli animali spiega la situazione dopo le polemiche dei giorni passati

Rogge in secca - a causa della necessaria manutenzione - e anatre prive di acqua. Nei giorni scorsi si è sviluppata una polemica al riguardo in città, con un ipotetico stato di disagio degli anatidi. Sulla questione interviene Claudia Basaldella (Lega), consigliere comunale con la delega per il benessere degli animali.

"Condizioni di benessere"

"Dalla metà del mese di febbraio - spiega Basaldella - sono state numerose le segnalazioni relative ai disagi che la messa in asciutta delle rogge e dei canali ha causato. Operazione necessaria per la manutenzione posta in essere dal Consorzio di Bonifica della Pianura Friulana. Nello specifico è emersa la preoccupazione da parte dei cittadini verso gli anatidi privati dell'acqua.
Fin da subito l'Amministrazione si è attivata, raccogliendo le indicazioni degli udinesi, contattando i soggetti competenti in materia e monitorando l'operato degli stessi. Il problema tocca prevalentemente alcune unità presenti nella Roggia di Palma. Il 19 febbraio gli uffici comunali preposti per la tutela e il benessere degli animali hanno richiesto una collaborazione agli uffici della Polizia Locale, i quali hanno effettuato un sopralluogo assieme all'Azienda Sanitaria. Il risultato emerso è stato che le anatre germanate - precisa Basaldella - versavano in condizioni di benessere, ad eccezione di un esemplare deceduto, le cui cause non sono da imputare alla mancanza di acqua nel canale".

Il futuro

"Successivamente ci siamo rivolti al Corpo Forestale, domandando di valutare la possibilità di un recupero degli anatidi per spostarli temporaneamente in luogo a loro più consono - chiarisce Basaldella - . Il 25 febbraio è pervenuto agli uffici comunali il rapporto dell' Ispettore del Corpo, nel quale, a fronte di un sopralluogo, è stata evidenziata la difficoltà di una eventuale cattura in quanto atti al volo ed evidenziando l'assenza di stati di criticità. A fronte di tali interventi è emerso quindi una buona condizione in cui si trovano gli animali. Ciò non toglie che dal punto di vista ambientale e guardando al benessere degli anatidi, questa non è una soluzione ottimale e soddisfacente. A tal fine vi è l'impegno, preso con il Consorzio di Bonifica della Pianura Friulana, in previsione della stipula della prossima convenzione che regola la manutenzione delle rogge e dei canali (con scadenza in data 31 dicembre 2019), di discutere nello specifico del tema degli anatidi, al fine - chiude Basaldella - di evitare che disagi e problematiche simili che si ripetono negli anni".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento