Mercoledì, 19 Maggio 2021
Elezioni Centro / Via Cavour

Progetto Fvg e Regione Speciale, c'è l'accordo per le prossime regionali

Bini: «Vogliamo portare il nostro contributo di idee e programmi al centro destra che per le prossime regionali deve indicare il candidato presidente più forte»

Da sinistra verso destra Del Pizzo, Bini e Zanon

Siglato oggi l’accordo civico per le prossime elezioni regionali tra Progetto Fvg, il movimento fondato ormai più di un anno fa dall’imprenditore Sergio Bini, e Regione Speciale, guidata dal sindaco di Cavasso Nuovo, Emanuele Zanon

Con Quagliariello

Le due associazioni si sono unite sotto un unico simbolo per partecipare alle prossime elezioni regionali, assieme anche al supporto di Idea - rappresentata in conferenza stampa dal consigliere comunale monfalconese Ciro del Pizzo - il movimento politico nazionale nato per volontà del senatore Gaetano Quagliariello, già ministro del governo Berlusconi, con cui le sigle friulane collaborano su idee e programmi. Un alleanza, quella di stamattina, che va nell’ottica del rafforzamento civico di Progetto Fvg, visto che Regione Speciale porterà in dote amministrazioni e persone legate al mondo dell’associazionismo, dell’impresa e del volontariato.

Bini: «Vado fino in fondo»

«Lo abbiamo sempre detto, dall’inizio: vogliamo portare il nostro contributo di idee e programmi al centro destra - spiega Sergio Bini - che per le prossime regionali deve indicare il candidato presidente più forte. Non è scontato vincere, quindi serve il migliore. Io mi sono messo a disposizione per questo. E da oggi, con Regione Speciale, anche tanti sindaci, amministratori locali, mondi dell’associazionismo e del volontariato. Presenteremo una lista performante, la migliore che si possa fare, in tutte le circoscrizioni elettorali». «Io sarò capolista a Udine - sottolinea l’imprenditore -. Progetto Fvg è la vera novità delle prossime elezioni regionali. Io vado fino in fondo, l’avevo promesso. Sergio Bini non è telecomandato da nessuno: vado avanti con tanti amici che la pensano come me».

Zanon

Il presidente di Regione Speciale Emanuele Zanon ha ribadito come questa intesa serva anche come auspicio «all’unità del centrodestra, alla condivisione assieme a Progetto Fvg di una discontinuità che fa rima con rinnovamento, alla centralità dei sindaci e degli amministratori locali che sono un privilegiato collegamento con i cittadini e le loro esigenze reali e la politica». «Abbiamo condiviso molte idee e posizioni di Sergio Bini e di Progetto Fvg - conclude Zanon - ed in comune abbiamo cari la centralità dei cittadini, dei territori e delle autonomie locali, così come tanti altri temi come il lavoro, la sicurezza, la semplificazione burocratica».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto Fvg e Regione Speciale, c'è l'accordo per le prossime regionali

UdineToday è in caricamento