rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Elezioni

Elezioni comunali udinesi: “Europa Aquileiensis” si svincola

Deluso dall'inconcludenza del negoziato politico avviato, il nuovo partito euroregionalista friulano riprende il proprio percorso autonomo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Languendo le trattative tra il nuovo partito euroregionalista friulano “Europa Aquileiensis”, guidato dal prof. Alberto Travain, e i candidati alle elezioni comunali udinesi mostratisi sinora attenti all'avanzata proposta di attualizzazione dell'antico progetto culturale, economico, sociale e politico mirante a una Udine “nuova Aquileia”, “laboratorio civico e raccordo internazionale di civiltà” nella Mitteleuropa contemporanea, il neonato soggetto politico, attraverso una nota seguita a riunione del corpo sociale di detta forza tenutasi nel capoluogo storico friulano in data 12 febbraio 2018, si dichiara libero da vincoli nei riguardi di chicchessia, riprendendo in autonomia assoluta il proprio percorso “costituente” e di consolidamento programmatico senza rinunciare alle forme che saranno ritenute più consone ed efficaci di battaglia politica. Nel riprende, dunque, il proprio percorso autonomo, “Europa Aquileiensis” conferma la sua linea di massima apertura al dialogo sui programmi, segnatamente sui temi inerenti a identità, coesione, partecipazione e centralità di Udine e del Friuli sul piano internazionale, soprattutto mitteleuropeo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali udinesi: “Europa Aquileiensis” si svincola

UdineToday è in caricamento