menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pietro Del Frate

Pietro Del Frate

Elezioni comunali San Giorgio di Nogaro: intervista a Pietro Del Frate

Al voto il 21 e 22 aprile, per le amministrative, anche il centro della Bassa friulana. Abbiamo sentito il sindaco uscente Pietro Del Frate, che corre per un terzo mandato sostenuto da "Città Futura San Giorgio" e "San Giorgio al centro"

Pietro Del Frate corre per la terza volta alla carica di primo cittadino di San Giorgio. Noi di Udinetoday.it l'abbiamo sentito per discutere dei suoi progetti e delle sue ambizioni.

Perché ha scelto di correre ancora per la carica di Sindaco?
Mi sono messo a disposizione, accettando di candidarmi per la terza volta a Sindaco, perché credo che chi ha ancora energie e voglia di fare per la propria comunità debba spendersi fino al raggiungimento degli obiettivi programmatici. Lavorare per la propria comunità, significa sacrificarsi, ma anche condividere esperienze positive, a favore di coloro che hanno creduto e ti anno accompagnato del tuo percorso amministrativo.  

Quali sono gli obiettivi raggiunti durante il suo mandato?
Durante il mio mandato abbiamo portato  a termine diversi impegni, e sicuramente il principale è stato di aver realizzato a S.Giorgio di Nogaro, un polo sanitario che serve tutto il territorio, con servizi di qualità, recuperando le forti carenze rispetto ad altri comuni del territorio. In questi anni è cresciuta notevolmente l'offerta culturale e di prestigio della Biblioteca di Villa Dora, come pure molto si è fatto per garantire le fasce più deboli, con interventi nel sociale in collaborazione con l'ambito socio sanitario. Si sono realizzati diversi impianti sportivi a servizio delle società, ultimo dei quali il palazzetto della scherma. Abbiamo dato seguito a tutti gli impegni per garantire maggiore sicurezza ai cittadini con l'installazione di impianti di video sorveglianza e la realizzazione di piste ciclabile e pedonali.

Quali i problemi di San Giorgio ancora da risolvere?
La presenza della Zona Industriale, se da un lato garantisce occupazione, e benessere, dall'altro nei momenti di crisi il peso delle aziende in difficoltà si ripercuotono sul tessuto economico e sociale, pertanto nel prossimo futuro l'amministrazione dovrà farsi carico di affrontare tutti i problemi derivanti da da tale situazione. Se come  credo, dobbiamo pensare alla crescita e quindi allo sviluppo, il tema delle infrastrutture importanti quali il porto, la ferrovia e il secondo accesso all'AussaCorno sono preminenti, sopratutto se si garantirà il dragaggio del canale navigabile Corno.

Ci può illustrare i punti principali del suo programma?
Di per se rispondendo ai punti precedenti, ho anticipato gli indirizzi del nostro programma elettorale, quindi il tema del lavoro, e quindi dell'occupazione, sopratutto femminile e dei giovani, della coesione sociale, del polo scolastico, della viabilità e quello della aggregazione dei comuni per garantire maggiore risparmio alla macchina amministrativa, e maggiore efficacia ed efficienza.

Perché i sangiorgini dovrebbero votarla ancora?
Ho chiesto ai miei concittadini di darmi ancora fiducia  per  realizzare tutte quelle opere, fondamentali per una città accogliente e ospitale, che possano agire come volano per la crescita economica e la qualità del territorio, nel rispetto dell'ambiente e della sicurezza della popolazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento