menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incontro Serracchiani e Honsell: "Udine è punto di riferimento per il territorio"

“L’impegno con il Sindaco è di intervenire su accordi di programma e mettere a sistema i finanziamenti europei in modo da creare e rafforzare Udine come punto di riferimento per il territorio in collaborazione con i Comuni dell’hinterland.” Sono le parole della Presidente Serracchiani che ha incontrato il sindaco uscente Furio Honsell per condividere gli argomenti più importanti che andranno affrontati nel futuro più prossimo se sarà rieletto

Ringraziando la neo Presidente per l’incontro, il candidato Sindaco Honsell ha voluto sottolineare che “bisogna tener presente che Udine è punto di riferimento per area vasta, perchè la città gestisce sportello unico per attività produttive, per servizi sanitari e socio assistenziali ed è un vero e proprio consulente per il territorio su diverse attività. Vorrei quindi che il ruolo dei sindaci e la loro responsabilità oggettiva facciano sì che essi diventino interlocutori stabili.”

 

Il metodo

Serracchiani ha sottolineato come vada sostenuto l’impegno nel creare sistema, nel  promuovere dialogo costante, fare rete tra Regione, Amministrazioni e categorie economiche: “lo faremo in modo insistente perchè deve essere uno sforzo collettivo di tutta la Regione con l’obiettivo di uscire presto dalla crisi economica”.

In tale logica la rete che passa attraverso CAL e ANCI deve prevedere il rafforzamento dei rapporti all'interno di questi organismi dove spesso manca dialogo.

Secondo Honsell “è necessario un potenziamento del valore del Consiglio delle Autonomie che dovrebbe essere interlocutore che può dare voce alle reali esigenze sul territorio dei grandi e piccoli comuni.”

Patto di stabilità

"Il primo dei temi da affrontare – ha sottolineato Serracchiani - sarà quello di chiedere convocazione a Roma dal Ministro dell'Economia  e degli Affari Regionali per il patto di stabilità. È un peso troppo gravoso che va rinegoziato a livello nazionale ma che per il Friuli Venezia Giulia pesa decisamente di più".

Sul patto di stabilità, Honsell ha illustrato tre diverse strade da esplorare: Negoziare con il Governo spazi finanziari regionali per quanto riguarda le opere iniziate prima dell’entrata in vigore del patto di stabilità del 2013; definire con precisione cosa significhi sforamento per gli stati di avanzamento delle opere precedentemente iniziate e discutere con le banche e con Friulia se ci sono soluzioni negoziabili.”

Inoltre, i parlamentari del Friuli Venezia Giulia si impegnreanno per presentare un emendamento di sblocco dei pagamenti della PA che non è applicabile al Friuli Venezia Giulia: bisogna che anche la nostra regione possa avere boccata d'ossigeno.”, ha commentato la Presidente.

Trasporto pubblico locale

Bisogna affrontare il tema del trasporto pubblico locale con un ragionamento a livello regionale e rendere operativo un nuovo piano con nuovi collegamenti con i comuni limitrofi a Udine. Secondo Honsell “per un riequilibrio del trasporto pubblico locale, bisogna fare velocemente un nuovo bando rendendolo più flessibile del precedente: il difetto del vecchio è che è troppo rigido e, nel caso di bandi decennali, diventa difficilissimo modificarlo. Bisogna inoltre risolvere il problema del sistema ferroviario udinese per deviare il traffico come ci chiedono moltissimi cittadini.

Centro commerciale naturale

Affacciandosi dalle finestre del palazzo della Regione, Honsell ha ricordato la necessità di finanziare il recupero dell’ex macello e dell’ex granaio e ha poi parlato del progetto del centro commerciale naturale

“Contavamo sul progetto Pisus - ha siegato Honsell – ma si possono cercare altri fondi e programmi europei. Il centro commerciale naturale significa far convergere a Udine turismo culturale abbinato al commercio: è importante avere un programma integrato per realizzarlo.

In questi anni abbiamo innervato Udine con la Carinzia per diversi eventi a livello di macro regione come per esempio Udine Estate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento