Martines: «Non disperdere il lavoro degli "esclusi"»

Il candidato del centro sinistra si propone come garante «di una collaborazione e di un dialogo con le persone che hanno affiancato il lavoro di Bertossi, Valcic e Capozzi, affinché le loro idee e le competenze contribuiscano a far parte della costruzione del progetto di una Udine che guarda avanti»

Valorizzare anche gli esclusi dal ballottaggio. È in questo modo che Vincenzo Martines si rivolge a quanti hanno partecipato alla campagna elettorale degli ultimi mesi dimostrando interesse per la città, ma che non sono coinvolti nell'ultima tappa della sfida tra l'esponente del centrosinistra e Pietro Fontanini. «Valorizzare il civismo è stata una prerogativa che ha caratterizzato il mio percorso in questa sfida elettorale. Ritengo che sarebbe un peccato disperdere tutte le professionalità che si sono messe a disposizione in questi mesi nelle liste e che, pur se rimaste escluse dal ballottaggio, hanno dimostrato un rapporto con la città e, per questo motivo, mi pongo come garante di una collaborazione e di un dialogo con le persone che hanno affiancato il lavoro di Bertossi, Valcic e Capozzi, affinché le loro idee e le competenze contribuiscano a far parte della costruzione del progetto di una Udine che guarda avanti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg con il fiato sospeso per il mini-lockdown, la lista dei comuni a rischio

  • Covid: 1197 contagi in un giorno e 13 nuovi decessi, è spettro zona rossa

  • Covid e bombole d'ossigeno, l’azienda friulana: «Non riceviamo ordini da mesi»

  • Cambiamenti in vista: nuove Regioni verso la zona rossa e zone da "liberare"

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • Nuova ordinanza della Regione, ecco cosa non si può più fare

Torna su
UdineToday è in caricamento