Elezioni, il commento di Honsell: «Il vero sconfitto è il diritto di voto».

Il sindaco di Udine è rammaricato per la bassa affluenza alle ultime amministrative. L'auspicio è che la situazione si capovolga al ballottaggio

«Il vero sconfitto di queste elezioni è il diritto di voto». È questo il primo commento del sindaco di Udine, Furio Honsell, sui risultati delle votazioni alle amministrative di ieri, 5 giugno.

«È ovvio che il dato più preoccupante è il calo dell'affluenza – osserva il primo cittadino del capoluogo friulano –, perché indica un pericoloso disinteresse per la politica da parte di tanti cittadini, anche sulla base di evidenti strumentalizzazioni da parte di diversi esponenti politici».  

Una tendenza che Honsell spera si possa invertire già con i ballottaggi. «L'auspicio – è l'augurio di Honsell – è che al più presto gli italiani, a 70 anni dal superamento di una dittatura e dalla conquista delle libere elezioni, possano capire che questo è un diritto al quale non è giusto rinunciare. Spero proprio che questi dati di partecipazione così deludenti possano venire capovolti nel ballottaggio. Il mio incoraggiamento forte va a tutti i candidati di centro sinistra affinché in questi 15 giorni che ci separano dal voto abbiano la forza di convincere i cittadini sull'importanza di avere un proprio rappresentante di fiducia al governo locale. A tutti i sindaci già eletti vanno invece i miei complimenti e un augurio di buon lavoro»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e spostamenti verso i congiunti fuori regione: cosa succede dal 16 gennaio

  • Il Fvg è arancione: ecco tutte le regole in vigore da domenica 17

  • Verso la zona arancione: cosa cambia in Friuli Venezia Giulia e da quando

  • Coronavirus in Fvg, 20 vittime e 739 ricoveri: numeri drammatici

  • La "nuova era" finisce presto, stop alla produzione della birra friulana Dormisch

  • Casa completamente a fuoco in zona Udine Nord

Torna su
UdineToday è in caricamento