menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pirone attacca Fontanini: "Udine città antifascista"

"Dal dopoguerra ad oggi tutti i sindaci hanno rappresentato al meglio e con orgoglio la città medaglia d’ oro per la lotta di liberazione"

L’alleanza in vista del ballottaggio per la poltrona da sindaco di Udine tra Fontanini e Salmè non è passata inosservata, soprattutto tra i rappresentanti del centrosinistra. 
“Da Cosattini a Honsell, da Cecotti a Cadetto, da Candolini a Zanfagnini - commenta l’assessore uscente Pirone - Udine ha avuto dal dopoguerra ad oggi solo sindaci antifascisti, che hanno rappresentato al meglio e con orgoglio la città medaglia d’ oro per la lotta di liberazione. Fontanini, con il sostegno cercato e garantito da Salmè, conferma di porsi al di fuori di questa storia. È un fatto grave dal punto di vista politico e contrario allo spirito di questa città: nessuno dei sindaci avrebbe mai deciso di svendere la tradizione e l'identità di questa città per mera convenienza elettorale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento