menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Eletto il nuovo coordinamento di Progetto Innovare: la civica si rimette a nuovo

"Vogliamo costruire il futuro tenendo ben presenti i temi dello sviluppo, della coesione e del benessere, della tutela dell’ambiente e del rispetto della nostra meravigliosa città”, ha dichiarato il nuovo coordinatore Franco Aloi

La lista civica di opposizione, Progetto Innovare, si è ritrovata per darsi un nuovo coordinamento. Nel corso dell’ultima assemblea, dopo l’apprezzamento per il lavoro svolto dal coordinamento uscente guidato da Massimo Ceccon, è stato eletto il nuovo gruppo di lavoro di riferimento per l’intera assemblea.

Il gruppo è così composto: Franco Aloi, project manager in un importante azienda italiana e indicato nuovo coordinatore; Daniela Rosa, ex insegnante, da sempre attiva nella difesa dei diritti civili, per la cultura delle pari opportunità e il contrasto alla violenza sulle donne; Antonella Fiore, impiegata amministrativa, attiva da anni nel mondo della promozione sociale e del volontariato attivo; Giovanni Barbetta, Studente di Economia e Diritto presso l’Università di Bologna; Maria Piani, ex Dirigente Scolastica impegnata in attività di volontariato, formazione; Antonella Nonino, operatrice sociale impegnata nel contrasto al disagio abitativo, e Federico Pirone, insegnante, rappresentante in Consiglio Comunale come Capo Gruppo di Progetto Innovare.
Tante le sollecitazioni, le sfide, il lavoro da fare assieme” - dice Franco Aloi - “abbiamo un coordinamento competente, di grande sensibilità sociale, attento a territorio e mobilità, fortemente aperto verso le componenti giovanili. Vogliamo costruire il futuro tenendo ben presenti i temi dello sviluppo, della coesione e del benessere, della tutela dell’ambiente e del rispetto della nostra meravigliosa città”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, quasi 700 contagi e 26 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento